ESCLUSIVA - Cuccureddu: "Casertana buonissima squadra. Questa la mia opinione per la doppia sfida con l'Alessandria. Ecco come vincere i playoff..."

18.05.2017 12:00 di Antonio Papale   Vedi letture
Antonello Cuccureddu
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Antonello Cuccureddu

Domenica allo stadio Pinto ci sarà la sfida tra Casertana e Alessandria e, per parlarne, la nostra redazione ha contattato mister Antonello Cuccureddu, tecnico esperto della categoria e che ha vinto i playoff con l'Avellino nel 2005.

Mister la prima domanda è: qual è il suo giudizio sulla Casertana di quest'anno?

"La Casertana non l'ho seguita molto, ma per quello che so è una squadra compatta e che può far bene. I playoff sono un terno al lotto e i falchetti possono dire la loro."

E sull'Alessandria?

"E' stata protagonista fino alla fine, poi hanno ceduto alla fine e la Cremonese ne ha approfittato. Deve essere brava ad assorbire il colpo"

Come vede la doppia sfida tra le due squadre?

"Fondamentale sarà capire come l'Alessandria avrà reagito alla batosta psicologica della rimonta subita e soprattutto chi avrà più birra in corpo. Importante la prima gara."

Lei ha già vinto i playoff: ci può dire come vincerli?

"Contano tanto gli stimoli e la voglia di vincere, nonchè la condizione fisica e mentale"

Un giudizio sulle altre sfide

"Sono partite dove conta tanto la testa, e bisogna giocarsela alla pari. Conta anche l'ambiente ed anche un minimo di fortuna."

Infine, quali possono essere le favorite?

"Parma, Lecce, Matera, tutte quelle che hanno investito tanto e soprattutto hanno un blasone ed una storia importante dietro. Poi, ripeto, conta la testa e potrebbe uscire la sorpresa."