ESCLUSIVA - Dario D'Ambrosio incorona mister Scazzola: "Uomo giusto per il progetto Casertana"

14.06.2017 14:31 di Pasquale Gallo   Vedi letture
Dario D'Ambrosio
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Dario D'Ambrosio

Da pochi giorni mister Scazzola è diventato il nuovo condottiero dei falchetti. Per sapere qualcosa in più sul neo allenatore rossoblù, la nostra redazione ha contattato Dario D'Ambrosio, fratello di Danilo calciatore dell'Inter e che ha militato l'anno scorso nel Siena allenato proprio da Scazzola.

Dario, la prima domanda: com'è il mister dal punto di vista tattico?

"Il mister è un allenatore molto preparato che ama il 4 - 4 - 2, ma si è adattato a Siena o al 3 - 5 - 2 o al 4 - 3 - 3. Non modifica mai la difesa, facendola diventare a 3."

Dal punto di vista umano invece?

"E' una persona che si fa rispettare, ma molto tranquilla. Ha vinto a Vercelli e più di qualche soddisfazione se la è tolta. Caserta è un ambiente caldo, ma sono convinto che farà bene."

Il mister è arrivato a Caserta ed ha visto le strutture. Si parla anche di un arrivo di Saric che piace al mister e che ha giocato con te a Siena: che tipo di giocatore è?

"Dario può giocare centrale, ma anche esterno. E' molto fisico, dinamico. Ha dimostrato il suo valore quando chiamato in causa."

A Siena non ha lasciato un bellissimo ricordo sportivo. Secondo te quale può essere il motivo?

"Subentrare non è mai semplice. Dal suo subentro, all'inizio bene, poi qualche sconfitta ha minato le certezze."

La tua situazione contrattuale?

"Ho altri due anni di contratto e per ora sto bene a Siena. Ci sono un paio di situazioni, ma per il momento resto a Siena."

Un giudizio sui playoff?

"Vedo bene Parma e Alessandria, che per organico sono le più forti."

In conclusione, se arrivasse una proposta da Caserta?

"Mi piace l'ipotesi di venire a Caserta, ma alla fine credo di restare a Siena, anche perchè la società crede in me ed ho un feeling particolare con la proprietà."