IL GIUDICE SPORTIVO - Appiedato Zito insieme ad altri cinque calciatori, multa per quattro società, Reggina stangata

Appiedato il centrocampista rossoblù dopo aver raggiunto la soglia di 5 ammonizioni
15.10.2019 16:56 di Antonio Papale   Vedi letture
Il giudice sportivo
Il giudice sportivo

Nel pomeriggio di oggi, sono arrivate le decisioni del giudice sportivo dopo le gare del weekend. Come previsto, un turno di stop per Zito, arrivato a cinque gialli. Con lui, stop anche per altri cinque calciatori. Multate quattro società, Reggina stangata

Ecco nel dettaglio tutti i provvedimenti:

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

SOCIETA'

AMMENDA

€ 7.500,00 REGGINA perché propri sostenitori, numerose volte durante la gara, intonavano cori di discriminazione territoriale nei confronti della squadra avversaria, approvati con applausi; gli stessi venivano ripetuti anche dopo gli annunci dissuasori dello speaker; perché persona non identificata ma riconducibile alla società proferiva frasi offensive nei confronti degli avversari (r.proc.fed., r.c.c.).

€ 2.000,00 CAVESE perché propri sostenitori introducevano, accendevano e lanciavano un bengala sul terreno di gioco e alcune bottigliette semipiene d'acqua nel recinto di gioco, senza conseguenze (r.proc.fed.).

€ 1.000,00 AVELLINO perché propri sostenitori, in campo avverso, provocavano svariati danni ai servizi igienici del settore loro riservato (r.c.c., obbligo risarcimento danni, se richiesto).

€ 500,00 PAGANESE perché propri sostenitori introducevano e accendevano numerosi fumogeni, alcuni dei quali provocavano un principio d'incendio che ha richiesto l'intervento dei vigili del fuoco (r.c.c.).

DIRIGENTI ESPULSI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 3 DICEMBRE 2019 E AMMENDA € 1.000,00 TAIBI MASSIMO (REGGINA) a seguito dell'ammonizione entrava sul terreno di gioco proferendo frasi offensive nei confronti dell'arbitro; al rientro negli spogliatoi al termine del primo tempo di gara avvicinava nuovamente l'arbitro proferendo ulteriori frasi offensive. Al termine della gara, nonostante l'espulsione, rientrava sul terreno di gioco per esultare. Il suo comportamento ha dato luogo a un generale parapiglia sedato da steward, delegati di lega e collaboratori della procura federale (r.A., r.proc.fed., r.c.c., panchina aggiuntiva).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 25 OTTOBRE 2019 E AMMENDA € 500,00 GIANNI ANDREA (REGGINA) perché al termine della gara rivolgeva con frasi offensive nei confronti di un delegato di Lega (r.proc.fed., r.c.c., panchina aggiuntiva).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 3 DICEMBRE 2019 PATTI MATTEO (REGGINA) Perché, al rientro negli spogliatoi al termine del primo tempo, sferrava un calcio a un tesserato della squadra avversaria (r.proc. fed.).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

BIANCHIMANO ANDREA (CATANZARO) perché al rientro negli spogliatoi al termine della gara rivolgeva frasi e gesti osceni nei confronti di tifosi della squadra avversaria (r.c.c.).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE

MARTINELLI LUCA (CATANZARO) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.

DEROSE FRANCESCO (REGGINA) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA' IN AMMONIZIONE (V INFR)

HAMLILI ZACCARIA (BARI)

ZITO ANTONIO (CASERTANA)

PETERMANN DAVIDE (VIBONESE)