Verso la C a 57, ecco tutte le ipotesi per retrocessione e playout

 di Antonio Papale  articolo letto 1733 volte
Gabriele Gravina
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gabriele Gravina

Domani infuocato consiglio federale a Roma dove si deciderà il format della prossima serie C. Molto probabilmente si arriverà a 57 squadre, divise in tre gironi da 19. A questo punto, ci possono essere tre ipotesi per riportare il format a squadre pari:

1) retrocessione di sei squadre, due per girone: le ultime scendono direttamente, mentre dalla quindicesima alla diciottesima disputeranno i playout. Le vincenti sono salve, le perdenti si affronteranno fra loro per decidere l'altra retrocessione per girone. Con le 9 promosse dalla D, si ritornerebbe al format di 60 squadre;

2) retrocessione di nove squadre, tre dirette e sei con i playout. Con le nove promosse dalla D, si resta a 57 prima di poter ritornare a 60 col balletto dei ripescaggi;

3) ipotesi più remota, con la retrocessione di 12 squadre. Sei dirette, le ultime due di ogni girone, e sei con i playout. Considerando le nove promozioni dalla D, la serie C scenderebbe a 54 squadre.