Casertana, a Brindisi è una prova di maturità. Ecco i punti forti della Virtus Francavilla

05.10.2018 21:30 di Luca Petrone  articolo letto 709 volte
Mister Zavettieri
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
Mister Zavettieri

Di nuovo in Puglia e di nuovo un ostacolo da superare: Dopo la disfatta col Bisceglie stavolta la Casertana dovrà vedersela contro la Virtus Francavilla di Zavettieri, più forti e col morale alto in seguito alla bella vittoria interna col Catanzaro ma non per questo distratti, onde evitare nuovi scivoloni. La formazione di casa proviene da un inizio non certo brillante, avendo raccolto soltanto 3 punti nelle prime 3 giornate, proprio contro il Rieti che invece fu fatale per i rossoblu.

Il tecnico apporterà probabilmente qualche modifica all’11 iniziale, dopo la brutta prestazione contro la Sicula Leonzio: da valutare le condizioni di Mengoni in difesa (ma dovrebbe farcela) e di Vrdoljak, centrocampista classe 93’ croato arrivato dal Bisceglie con un passato in prima divisione bosniaca.  Sarà lui oppure Anastasi insieme a capitan Partipillo a giocare alle spalle della punta Sarao, attaccante esperto già autore di una delle due reti messe a segno dalla sua formazione quest’anno. L’altra è stato siglata da Folorunsho, centrocampista italo-nigeriano appena ventenne proveniente dal settore giovanile della Lazio.

Sarà dunque una prova di maturità per la Casertana che dovrà dimostrare di aver imparato dai propri errori e di non sottovalutare i propri avversari, forti di una crescente condizione atletica e dell’immancabile calore dei tifosi.