Cosenza, voglia di rimonta dopo una partenza difficile

 di Antonio Papale  articolo letto 524 volte
Cosenza
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Cosenza

Il Cosenza che la Casertana si ritroverà di fronte al Marulla è una squadra che era partita con l'ambizione di dar fastidio alle prime, ed invece la partenza è stata shock. Tutto ciò ha portato al cambio con Braglia per Fontana in panchina, e quindi si affronteranno due squadre che hanno dovuto giocoforza rivedere i loro piani squisitamente tecnici. In casa i silani (ringalluzziti dal blitz a Reggio Calabria) finora non hanno fatto granchè con un solo punto e due sconfitte, un gol segnato (da Pascali al 93' della gara con la Fidelis Andria) e quattro subiti.

La sicurezza silana si trova tra i pali con Perina: suo vice resta Saracco. In difesa, rinnovato il pacchetto dei centrali tra i quali ritroviamo Pascali e l'ex Idda, mentre tra gli esterni sono rimasti quasi tutti.

A centrocampo si combinano qualità come quella di Statella a grinta, così come si combinano esperienza (Loviso) e gioventù (Palmiero).

Davanti ci sono due ex avvelenati come Baclet e Caccavallo, sinora al di sotto delle aspettative, l'ex Lazio Mendicino e lo scuola Napoli Tutino.

Di certo, i silani vorranno conquistare il primo acuto interno stagionale, ma si troveranno una Casertana che vuole uscire dalla crisi di risultati al più presto.