Fidelis Andria, salvezza e valorizzazione dei giovani gli obiettivi prioritari

18.01.2018 16:56 di Antonio Papale   Vedi letture
Fidelis Andria
© foto di S.S. Fidelis Andria
Fidelis Andria

La Fidelis Andria che domenica troveremo al Pinto è una squadra che a inizio stagione ha visto ridimensionare i propri progetti, affidandosi ad un gruppo e ad un allenatore giovane. Coi risultati che non sono arrivati, puntuale è arrivato l'esonero di Loseto che probabilmente ha pagato colpe non sue. Al suo posto Papagni, che ha iniziato a ottenere risultati importanti che, però, non hanno cambiato più di tanto la classifica dei biancazzurri.

Tra i pali, l'esperto Maurantonio insieme al giovane Cilli. In difesa, i neo arrivi Scalera e Lobosco sono accompagnati da Rada, Tiritiello e Celli, mentre Curcio è prossimo all'approdo in una compagine di B.

A centrocampo troviamo l'ex Quinto, Matera, Esposito e capitan Piccinni.

Davanti, c'è la rivelazione Scaringella, insieme all'esperto Croce, l'ex Taurino, il tecnico Nadarevic e Minicucci.