Fidelis Andria, un lieve ridimensionamento che non cambia gli obiettivi

06.09.2017 19:35 di Antonio Papale   Vedi letture
Fidelis Andria
© foto di S.S. Fidelis Andria
Fidelis Andria

La Fidelis che sabato ospiterà la Casertana è una squadra che ha operato un lieve ridimensionamento che però non cambia gli obiettivi: salvarsi, con la speranza di alzare l'asticella e arrivare ai playoff, sfumati l'anno scorso per un'inezia. In panchina, si è optato per una soluzione interna, quella di Loseto che ha voluto portare con sè alcuni giovani abbastanza interessanti.

Tra i pali, ci sono l'esperto Maurantonio, reduce dall'infelice esperienza tarantina, e il giovane Cilli. In difesa, ci sono stati diversi cambiamenti con 4 elementi su 8 cambiati: sono rimasti Allegrini, Rada, Colella e il conteso Curcio, mentre sono arrivati i giovani Pipoli, Celli e Tiritiello e l'esperto De Giorgi.

A centrocampo, è rimasto il solo Piccinni, col ritorno di Matera e l'arrivo tra gli altri dell'ex Quinto. Poi tanti giovani, tra i quali Bottalico ed Esposito ex Melfi.

Infine, il reparto offensivo: Croce unico reduce dello scorso anno, poi l'esperto Nadarevic, Barisic, il figliol prodigo Lattanzio, ed i giovani Minicucci e Scaringella.