Verso Casertana-Potenza: problemi a centrocampo e in attacco per gli ospiti. Mister Raffaele studia le alternative

25.04.2019 16:14 di TC Redazione   Vedi letture
Peppe Coccia
Peppe Coccia

Il Potenza di scena domenica a Caserta senza due titolari. Brutto infortunio per Coccia che sarà costretto a restare fermo almeno due mesi, quindi stagione praticamente finita. Una grana di non poco conto come si legge sul quotidiano del sud -  vista la duttilità tattica di Coccia. Coccia ha finora totalizzato 32 presenze in campionato, trenta delle quali da titolare e due da subentrato.  E’ evidente che qualcosa bisognerà cambiare anche perchè Sales è più difensore del foggiano, e Guaita è più attaccante. Occorrerà trovare il giusto equilibrio per non far perdere di efficacia la catena di destra che nelle ultime apparizioni ha pesato molto in termini di rendimento. All’infortunio di Coccia va poi aggiunto quello del capitano Carlos França. Il brasiliano, però, ha subito un infortunio muscolare ai flessori molto meno grave di quello del compagno. Tant’è che per lui si profilano una ventina di giorni di pausa prima di rivederlo in campo. L’assenza del centravanti titolare, al netto del valore del giocatore sia chiaro, può essere compensata con una serie di alternative maggiori rispetto a quelle di cui si dispone per ovviare al forfait di Coccia. Innanzitutto c’è Murano che scalpita e anche ieri in allenamento è apparso in una ottima condizione fisica, poi c’è la carta Genchi che ancora resta un valore inespresso nel girone di ritorno, ed infine la carta Lescano che Raffaele ha dimostrato di preferire agli altri, anche nella sfida di domenica contro la Viterbese, quando è stato costretto al cambio di França.