Campilongo: "Casertana squadra indecifrabile. Padovan ragazzo forte ma giovane. E sul campionato...."

 di Antonio Papale  articolo letto 1512 volte
Salvatore Campilongo
© foto di Giuseppe Scialla
Salvatore Campilongo

Dopo alcune settimane di pausa, è tornata in onda Alè Casertana, trasmissione di approfondimento sul mondo rossoblù. Tra gli ospiti, l'ex calciatore e mister rossoblù Salvatore Campilongo.

Queste le sue parole: "La Casertana sembra una squadra indecifrabile, in un campionato meno difficile rispetto agli altri anni. Ha dovuto fare tanti cambiamenti e si è trovata all'inizio in difficoltà. Forse manca di esperienza in ruoli cardine. Padovan? Quando si parla di bomber, si parla di giocatori da doppia cifra. E' un ragazzo giovane, bravo, però ci voleva comunque un giocatore che buttasse la palla dentro. Sarao? E' un ragazzo forte, adatto per il 4-3-3, bravo di testa, non eccelle tecnicamente, ma di categoria. Lo vedrei bene a Caserta. Sul mercato, ha bisogno di interventi mirati. Tre anni fa abbiamo fatto un campionato straordinario, peccato per non aver centrato i playoff. Sul campionato vedo Lecce, Catania e Trapani. Se il Lecce vince lo scontro diretto, può quasi chiudere i discorsi. Il Trapani forse ha pagato la retrocessione, il Catania invece cambia molto rispetto al Lecce che è una squadra molto quadrata."