Casertana-Ginestra prove di intesa: "Col presidente c'è sintonia. Arriverei con qualche anno di ritardo..."

31.05.2019 09:10 di TC Redazione   Vedi letture
Ciro Ginestra
© foto di Andrea Rosito
Ciro Ginestra

In una intervista rilasciata al Mattino, Ciro Ginestra conferma tutte le voci riportate in questi giorni circa un suo arrivo a Caserta. Ecco quanto dichiarato al collega Riccardo Marocco. «Con D'Agostino ci siamo visti l'altro giorno - dice lo stesso Ciro Ginestra -. Abbiamo fatto una lunga chiacchierata e c'è stato un bell'impatto. Al momento, però, non c'è nulla di concreto. C'è stato, comunque, un buon impatto. Sia io che il presidente abbiamo una gran voglia di lavorare bene. Ho dato la mia disponibilità in tal senso, spiegando il mio modo di lavorare che sembra piuttosto compatibile con quello di D'Agostino. Insomma, come si suol dire, se son rose fioriranno. Adesso, però, come già accennato peraltro, di realmente concreto non c'è nulla». Un particolare curioso risiede nel fatto che nella stagione 2013/2014, lo stesso Ginestra, quando era un calciatore ancora in attività e tesserato con la Salernitana, fu davvero vicino ad approdare in rossoblù durante la finestra invernale del calciomercato. «Era il mio ultimo anno da giocatore - dice Ginestra allora trentaquattrenne - e in quel periodo della stagione ebbi doversi contatti con l'allora presidente Lombardi. Ci fu una trattativa arrivando a trovare anche un accordo di massima. Poi, però, non se ne fece più nulla e, di conseguenza, terminai la mia carriera proprio alla fine di quel campionato. La mia mente, infatti, era ormai già rivolta al nuovo ruolo di allenatore iniziando dalle giovanili della Salernitana. Di tecnici nella mia carriera da calciatore ne ho avuto davvero tanti, alcuni anche importanti come Sarri a Sorrento, Spalletti a Venezia, De Biasi a Modena e Catania, Corini a Crotone».