D'Angelo: "Bisogna fare qualcosa in più per uscire da questa situazione"

 di Antonio Papale  articolo letto 548 volte
Luca D'Angelo
© foto di Giuseppe Scialla
Luca D'Angelo
A commentare il pari a reti bianche tra Casertana e Reggina è mister Luca D'Angelo nel ventre del Pinto: "È stata una partita simile a quella di Fondi, serve ancora qualcosa di più per tirarci fuori dai problemi ma la squadra inizia ad avere una sua identità ben precisa. Dobbiamo contretizzare di più le occasioni create, poi si mette la sfortuna. La Reggina l'ha messa sul piano fisico, è una squadra che punta molto sul palleggio e siamo stati molto bravi a limitarli. Dobbiamo migliorare la densità al centro dell'area, è un aspetto sul quale lavoreremo. Giocatori fuori ruolo? Abbiamo l'infortunio di Padovan, gli altri giocatori sono versatili. A Lecce senza Alfageme e De Rose? Dovremo comunque fare la nostra partita, sarà difficile ma non vogliamo fare una passeggiata in Puglia, vogliamo dire la nostra. La Reggina è una buonissima squadra, organizzata, brava. Se oggi ha fatto di meno del solito, è merito della Casertana. Marotta? È entrato molto bene in campo, si sta allenando in maniera positiva. Non gli sto dando molto spazio ma mi sta mettendo in grande difficoltà con le scelte. Anche Turchetta sta facendo molto bene e dopo Alfageme out ho preferito inserire Colli e non Tripicchio"