Di Costanzo alza lo scudo sulla squadra: "Pensiamo solo alla Viterbese. Domenica sarà uno scontro diretto ma noi siamo a pezzi"

16.03.2019 12:05 di Luca Petrone   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Di Costanzo alza lo scudo sulla squadra: "Pensiamo solo alla Viterbese. Domenica sarà uno scontro diretto ma noi siamo a pezzi"

Conferenza stampa pre gara nella quale mister Di Costanzo ha anticipato i temi del match di domani che si svolgerà dopo le mille problematiche sorte durante la settimana. L’allenatore ha inoltre sciolto qualche dubbio di formazione e ha garantito la massima concentrazione per lo scontro diretto con la Viterbese.

Mister la prossima è una partita importante in chiave playoff e in chiave quinto posto visto che la Viterbese ha sette punti di ritardo ma quattro partite da recuperare. Siete riusciti come staff tecnico ad isolare la squadra dalle pesanti dichiarazioni di questa settimana, come il comunicato uscito proprio stamattina in cui si parla di questa sorta di autogestione?

“La squadra pensa solo ad allenarsi. Cerchiamo di isolarci dalle diatribe societarie e a preparare la partita perché si tratta effettivamente di uno scontro diretto e ci vogliamo far trovar pronti senza distrazioni. I giocatori sono consapevoli di questo.”

C’è anche la questione stipendi che sono stati pagati addirittura in largo anticipo.

“Assolutamente, leggiamo situazioni come quelle del Cuneo dove ci sono stati 25 punti di penalizzazione per inadempienze eppure giocano. Per fortuna da questo punto di vista il nostro presidente non ci fa mancare niente e i giocatori sono consci del fatto che hanno il diritto e il dovere di dare il massimo nonostante le emergenze a cui siamo ormai abituati. Se il presidente non avesse pagato gli stipendi da quattro mesi i giocatori avrebbero comunque dato il massimo quindi a maggior ragione lo daranno domani.”

Dunque è comunque una Casertana in emergenza, nonostante il rientro di Zito possa riportare un certo equilibrio sulle fasce?

“Il rientro di Zito è molto importante, ma nonostante questo ci mancheranno anche Floro Flores che non è riuscito a recuperare e Padovan che purtroppo è uscito per infortunio domenica e non sarà a disposizione. Siamo contati ma abbiamo già fatto grandi prestazioni pur essendo contati e non ci fasciamo la testa prima della partita. I nostri avversari saranno motivati anche dalla vittoria in rimonta di mercoledì col Pisa, del resto erano una delle favorite alla vittoria finale.

Chi è secondo lei colui che tra quelli presenti potrebbe fare la differenza domani?

“La Casertana deve giocare da squadra, deve lasciare poco all’estetica ed essere pragmatica. Abbiamo individualità importanti come Castaldo e lo stesso Zito ma conta il gruppo. Facciamo sempre i conti con le emergenze e problemi interni ma il presidente sa come agire.”

Casertana che ha dunque una sola punta fissa a disposizione.

“Non ci sono i ricambi, solo ragazzini che si sono allenati con noi. Questa è stata una settimana molto intensa, non vogliamo perdere la nostra posizione in classifica così da giocarci i playoff dove se siamo al completo tutto può succedere. Consapevoli di questo i disponibili si sono allenati al massimo e c’è bisogno che di tutti diano qualcosa in più. Ci sarà anche da gestire la partita perché dovranno fare quasi tutti 90 minuti.”