ESCLUSIVA - Il doppio ex Francesco Marano: "Grato a Caserta che mi ha lanciato nel grande calcio. I rossoblù possono fare un ottimo campionato. La Sicula può raggiungere la salvezza"

Il centrocampista ora al Como parla in esclusiva alla nostra redazione del suo passato in rossoblù e in Sicilia
08.10.2019 12:00 di Antonio Papale   Vedi letture
Francesco Marano
© foto di Giuseppe Scialla
Francesco Marano

Domenica allo stadio Pinto la Casertana affronterà la Sicula Leonzio per cercare di dimenticare la sconfitta di Vibo. Per parlare del passato nelle due squadre, del presente, del match di domenica e della sua avventura a Como, la nostra redazione ha contattato Francesco Marano.

Francesco, le tue impressioni sul girone? 

"È il primo anno che non lo gioco. È un girone difficile e tosto con tante squadre importanti. Lo seguo sempre soprattutto le squadre dove ho giocato."

Un tuo giudizio sulla Casertana. 

"Ha iniziato bene malgrado la sconfitta di Vibo e sta ponendo le basi per un progetto importante. Secondo me può fare bene e raggiungere un ottimo piazzamento, ma ha bisogno di continuità."

E sulla Sicula? 

"Sono stato gli ultimi due anni, l'inizio è sempre difficile. Buona squadra ma c'è bisogno di tempo. Parecchi giocatori sono nuovi."

I tuoi ricordi di Caserta

"Ero giovane, ma Caserta mi ha lasciato tanto. Avevo tanta voglia di emergere così come i casertani."

Come ti trovi a Como? 

"A Como sto bene in una piazza importante, volevo fare comunque un'esperienza al nord. Stiamo facendo bene e speriamo di continuare così."