Ginestra: "Preferisco giocare in trasferta, campo del Pinto non all'altezza"

11.01.2020 12:25 di Luca Petrone   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Ginestra: "Preferisco giocare in trasferta, campo del Pinto non all'altezza"

Tornato a parlare dalla sala stampa, mister Ginestra non ha nascosto un po' di amarezza per le condizioni del campo di gioco. La trasferta contro il Rende dunque può rappresentare un'ottima opportunità di ritornare alla vittoria. Di seguito le sue parole:

E’ passato quasi un mese dall’ultima partita, cosa è cambiato?

Vorrei che non ci fossero le feste, dopo un mese di inattività agonistica può azzerarsi tutto. Sto avvisando tutti del pericolo che rappresenta la prossima gara.

Che Casertana ti aspetti?

Viaggiamo su un buon livello ma non sono contento, dobbiamo tornare a trovare il sorriso attraverso una buona prestazione dopo la sconfitta col Bari. Conosco le insidie di partite come la prossima, non bisogna sbagliare niente.

La Casertana è una squadra anche molto tecnica, possiamo subire l’intensità della partita?

Non me ne vogliano i tifosi ma preferisco giocare in trasferta per esaltare le nostre qualità tecniche. Il nostro campo è imbarazzante, è un campo di patate. Possiamo fare meglio su un campo di livello da Serie B.

Avete provato delle alternative in questi giorni?

Sì, non appena abbiamo saputo che non si giocava col Potenza abbiamo iniziato a lavorare con la difesa a 4. Purtroppo anche a sto giro abbiamo fuori giocatori importanti come Laaribi, Silva, Lezzi. Ogni domenica mi tocca cambiare qualcosa purtroppo.

Il risvolto della medaglia è che riavrai a disposizione Castaldo

Fondamentale, come fosse un nuovo acquisto. Non averlo avuto per 9 partite è stato pesante, è stato un merito aver giocato senza di lui ed essere arrivati fin qui, adesso ce lo godiamo.

Quanto incidono sia lui che Zito nel modo di approcciare la partita?

Zito è sicuramente più a suo agio nel 4-3-3, ma anche nel 3-5-2 sa dire la sua ma deve stare un po’ più attento. Valuto i giocatori che ho a disposizione, o a 4 o a 3 dobbiamo comunque fare la nostra partita.

Tornando alla gara di domani, che tipo di squadra le sembra il Rende?

Ho visto diverse gare, credo che in questo momento stiano molto bene. Hanno messo sotto diverse squadre senza raccogliere molti punti, se gli daremo troppa libertà possono ammazzarci.

Hai dovuto fare spesso di necessità virtù, hai dato qualche indicazione sul mercato?

Col direttore e col presidente abbiamo parlato e conoscono la nostra linea, io sono felice, il mio lavoro è sul campo. In questo momento abbiamo una squadra che ha fatto bene, dobbiamo riuscire a limitare gli infortuni. Se da qui al 30 arriva qualche occasione importante ci saremo.