Gravina: "Scelta di Pescara importante per tanti motivi. Novità solo per le retrocessioni"

 di Antonio Papale  articolo letto 502 volte
Gabriele Gravina
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Gabriele Gravina

Durante la cerimonia di varo dei calendari, il presidente della Lega Pro Gravina ha voluto esplicitare tutte le novità della prossima stagione. 

Queste le dichiarazioni del n. 1 della Lega: "

Il presidente Gabriele Gravina ringrazia inizialmente la città di Pescara per l’accoglienza per questa prima giornata della serie C con il varo dei calendari, oltre a tutti i dirigenti presenti.

‘Siamo a Pescara perché solo abruzzese e mi fa piacere essere a casa, la regione è accogliente e ha sempre dato tanto al calcio e allo sport anche dopo i giochi del mediterraneo, abbiamo in regione una società importante (Teramo) e dopo gli ultimi gravi accadimenti legati al terremoto era doverosa la nostra presenza qui. E credo che sia una scelta da condividere’

‘La vicenda del Rende Calcio, non è un caso, grande risultato della società ma non condivido le modalità, il sistema del calcio è basato sulle regole e vanno rispettate da tutti, bisogna crescere e lavorare per una rivoluzione culturale senza privilegiare nessuno.’

‘La stagione 2017-18 sta nascendo a Pescara e finirà a giugno sempre qui con la conclusione del torneo, non ci saranno retrocessioni dirette, ma solo due retrocessioni per girone dopo i play out per tornare nuovamente a 60 squadre’

Il girone C inizierà di sabato dalle 16,30 fino alle 20,30 come orari, poi ogni mese andrà a rotazione con gli altri gironi, come la passata stagione