Le parate di Russo come una tripletta: "Contento per la mia prova e per i tre punti. Col Francavilla non ripeteremo gli errori passati"

02.10.2018 10:25 di Luca Petrone  articolo letto 677 volte
Danilo Russo
© foto di Giuseppe Scialla
Danilo Russo

E' stato uno dei migliori in campo sabato contro il Catanzaro. Probabilmente il match winner con interventi decisivi nella ripresa. Il portiere Danilo Russo è intervenuto in radio ieri nel corso di Alè Casertana per parlare del momento rossoblù.

Danilo, parlaci della partita, sei stato indubbiamente uno dei protagonisti e le tue parate sono valse almeno quanto 2-3 gol

"E’ stata la vittoria della squadra, erano due settimane che volevamo dimostrare quello che abbiamo mostrato sabato"

Per noi sei stato uno dei migliori e infatti ti abbiamo votato come migliore in campo, è difficile per noi giornalisti dover scegliere il migliore ma i tuoi interventi ci hanno messi tutti d’accordo

"Sono contento perché sono arrivati anche i 3 punti. Spesso e volentieri il portiere para e la partita va anche diversamente invece sabato è andata bene, la mia prestazione non è stata vana"

Tu hai effettuato tre interventi che sono serviti come tre gol, con le tue parate hai salvato il risultato e io dico che una alta percentuale della vittoria è da ascrivere a te.

"Cosa posso dire, vi ringrazio. Gioco con serenità e mi auguro di poter ripetere una prestazione del genere molte altre volte, ma infondo spero anche che non ce ne sia bisogno".

Sei stato una piacevole scoperta per tutti i tifosi Casertani, con le tue gesta hai offerto davvero un bel biglietto di presentazione.

"Sono contento di essere qui a Caserta, contento della società e della squadra di cui parlano tutti un gran bene. Spero di dare il massimo partita per partita, non sono abituato a fare promesse ed a luglio tireremo le somme"

Da giocatore di molta esperienza quale sei, quanto è servita la tua presenza per far capire ai giovani che le sconfitte possono capitare ma bisogna avere la forza di rialzarsi?

"Non è stata una delle partenze migliori, ma non è facile essere catapultati in un campionato completamente diverso in un solo anno: L’anno scorso si parlava di campionato tranquillo, quest’anno ci vogliono vincenti ma la verità è che ci vuole del tempo. Bisogna stare lì, morderci la lingua per i punti persi ma riprendere a lottare"

Concludiamo analizzando la partita di sabato prossimo contro la Virtus Francavilla, altra formazione che come Rieti e Bisceglie non è una pretendente alle posizioni alte ed è quindi bene fare attenzione a non commettere gli stessi errori fatti in passato

"Spero che le due sconfitte ci abbiano fatto capire che in questo campionato si può vincere o perdere contro chiunque. La nostra qualità è tanta ma bisogna saper sfruttare anche la quantità, altrimenti è dura con chiunque".