Martone ad Alè Casertana: "Sconfitta col Foggia che ci può stare. Stiamo valutando il futuro. Col Catania il presidente merita il Pinto pieno"

 di Antonio Papale  articolo letto 1379 volte
Aniello Martone
© foto di Giuseppe Scialla
Aniello Martone

Nel tardo pomeriggio di lunedì, solito appuntamento con Alè Casertana, trasmissione di Radio Caserta Nuova, condotta dal direttore Enzo Di Nuzzo. Tra gli ospiti, il direttore sportivo rossoblù Aniello Martone che ha dichiarato: "Sconfitta che ci può stare contro una squadra che merita la posizione che occupa. Prendiamola come una sconfitta salutare per il nostro percorso di crescita. Il gol a fine primo tempo ci ha ucciso psicologicamente, non sarebbe capitato forse parleremmo d'altro. Finire 0-0 forse era un'altra storia. Andiamo avanti e pensiamo al futuro. Faremo una chiacchierata con tutti per capire i presupposti futuri e il progetto da portare avanti. Discorso di giovani, ma di prospettiva. Bisogna chiarire tante cose. Il presidente sta valutando tutto e a fine campionato si tireranno le somme. La scarsa affluenza? Non riesco a capire i perchè. Se non fosse per lo zoccolo duro. Il pubblico ha dimostrato maturità. Spero di vedere tanta gente contro il Catania. Con questo staff c'è poco da dire, ma dobbiamo migliorarci sempre. Già ho un'iniziativa per riempire il Pinto e comunque il presidente lo merita per i sacrifici che sta facendo. Il calcio lo fanno in tanti, ma gli uomini sono pochi. Creare un feeling con tutte le componenti con stampa, tifosi, città. Il sintetico? Sarebbe fondamentale anche per le giovanili. Lunedì abbiamo avuto un incontro col comune e abbiamo scoperto altri debiti delle vecchie gestioni, che il presidente dovrà onorare."