Moretti: "Ricordi importanti di Caserta e Castellammare. Bisogna difendere a denti stretti la categoria. Felicissimo di tornare a Caserta se ci fosse la possibilità"

 di Antonio Papale  articolo letto 373 volte
Vincenzo Moretti
Vincenzo Moretti

Tra pochi giorni Juve Stabia e Casertana si affronteranno al "Menti" per un derby che può delineare meglio i connotati del loro futuro. Per parlarne, ad Alè Casertana, è intervenuto Vincenzo Moretti, che ha giocato con entrambe le casacche. Queste le sue dichiarazioni: "Caserta per me è un qualcosa di indescrivibile sotto tutti i punti di vista. A Castellammare sono stato benissimo e ho vinto un campionato. Ho un rimpianto nel non essere stato chiamato qui a Caserta per un incarico. Sono stato vicinissimo a tornare qui quando c'era Pavarese ds, poi è saltato tutto per cose poco piacevoli sul mio conto. Avrei fatto di tutto per tornare qui. Avere giocatori bravi sui calci da fermo è importante. Dobbiamo tenerci stretta questa categoria e credo che questa squadra può tirarsi fuori. Il calcio di serie C è interessante quindi stiamo vicini a questi ragazzi. Sarei felicissimo di lavorare nella Casertana e non ne farei una questione economica."