Parla Ginestra: "Domenica scorsa bruttissima figura, bisogna rimediare"

01.02.2020 13:28 di Luca Petrone   Vedi letture
Parla Ginestra: "Domenica scorsa bruttissima figura, bisogna rimediare"

Settimana intensa, piena di sorprese. Come sta la squadra?

Non dobbiamo farci distrarre. Domenica scorsa abbiamo fatto una bruttissima figura, bisogna rimediare. L’anno scorso ce ne erano tantissime di questo tipo, anche quest’anno ci può stare un calo, è il primo vero momento di difficoltà. Dobbiamo uscirne fortificati, imparare dalle sconfitte.

Dove può far male la Casertana a questo Picerno?

Ricordo l’andata, meritavamo di vincere ampiamente. Il Picerno è una squadra allenata bene, conosco il tecnico e lo rispetto moltissimo. Hanno iniziato il nuovo anno molto meglio di noi, ma adesso non dobbiamo pensare a questo ma a riportarli a sette punti di distacco.

Peggio di Rieti probabilmente non si può fare, è stata la partita peggiore della stagione?

Sotto il punto di vista dell’atteggiamento, sì. Ma abbiamo avuto tante occasioni clamorose e con la Virtus Francavilla abbiamo perso due punti all’ultimo secondo su calcio di rigore.

Ci ritroviamo una Casertana un po’ cambiata rispetto all’ultima uscita, specialmente per la partenza di Floro Flores e l’arrivo di Corado. Cosa cambia?

Sicuramente Corado è qui perché numericamente avevamo bisogno di una nuova punta con le caratteristiche più alla Castaldo, dopo la partenza di Floro. C’è bisogno di gente che faccia salire la squadra e che sappia tenere la palla, in certi momenti della gara è fondamentale. Il ragazzo ha fatto molto bene qua in passato, i tifosi se lo ricordano.

A centrocampo invece?

Tascone è un giocatore che ha già giocato diverse partite in C con Paganese e Catanzaro. Ha personalità, va a colmare un vuoto che avevamo in mezzo al campo da quel punto di vista. Ha grandi prospettive e sta bene, ci dà un’alternativa importante.

Aldilà dell’aspetto tecnico, domani per vincere servirà anche la spada piuttosto che il fioretto?

Non ho mai visto i miei come in questa settimana, hanno assorbito la botta. La società ci è vicina e questo ci da una grande mano, è un momento delicato e dobbiamo rialzarci. Avrei preferito capitasse più avanti ma ora dobbiamo pensare a limitare gli errori.

L’addio di Floro ha scosso un po’ tutti, domani giocherete anche per lui?

Dispiace perché è un giocatore di grande livello, se ha preso questa decisione è perché era quello che riteneva più giusto. Non è da tutti lasciare tutti questi soldi, questo gli fa onore. Sono convinto che rimarrà nel calcio, la porta per lui è sempre aperta. Avrà tempo per decidere.