Pezzella: "Caserta e Castellammare due esperienze che porto nel cuore. Ottimo rapporto con la dirigenza"

 di Antonio Papale  articolo letto 421 volte
Luigi Pezzella
© foto di Giuseppe Scialla
Luigi Pezzella

Domenica al Menti ci sarà Juve Stabia - Casertana e tra i doppi ex c'è anche Gigi Pezzella che ha dichiarato: "Ho iniziato a sedici anni. Innanzitutto, l'uomo spogliatoio è la persona che ci mette la faccia soprattutto nei momenti difficili. Non mi sono mai nascosto e forse è stata una mia lacuna. Gragnaniello è uno di questi, scaricare le colpe non è una cosa bella. Ho vissuto situazioni simili: a Castellammare ho vissuto tre anni da favola, si era trovata una simbiosi con la piazza, e lo stesso a Caserta, dove c'è era una squadra forte. Ho vissuto due esperienze molto belle. Sono andato via male, ma ho un ottimo rapporto con la dirigenza rossoblù e poi mio figlio è nato qui. Caserta ringrazi D'Agostino perchè ha dato un futuro. La Juve Stabia sta facendo bene, mentre la Casertana alla lunga uscirà fuori, nonostante manchi un bomber. Spero di esserci domenica. Dal derby col Benevento due anni fa è cambiato qualcosa, e sono convinto che, se non andava in quel modo, si poteva raggiungere un obiettivo importante. Abbiamo fatto i playoff con poco entusiasmo. Quella partita è stata una cicatrice profonda in tutti noi."