LE PAGELLE - D'Angelo e Zito i più pronti dopo la sosta

D'Angelo continua a brillare, Caldore e Clemente ingenui sui gol calabresi. Zito sempre pericoloso, Santoro in crescita
12.01.2020 21:42 di TC Redazione   Vedi letture
Le pagelle
Le pagelle

Inizia con un pari il 2020 della Casertana. Al di là dei gol D'Angelo il migliore, mentre in difesa si salva solo Rainone. Bene anche Zito, in crescita Santoro. 

Cerofolini: 6. Non irreprensibile sul primo gol, tocca solo il rigore del secondo vantaggio dei calabresi. Salva in uscita su Rossini nel finale di primo tempo. 

Clemente: 5. Non impeccabile, spesso soffre il contropiede del Rende. Procura il rigore che porta le marcature a due. Con un po' d'attenzione era evitabile. 

Rainone: 6. Buona prova del capitano che torna centrale vista l'assenza di Silva.

Caldore: 5. Non impeccabile oggi. Suo l'errore che porta al primo svantaggio. 

Longo: 5,5. Ha compiti più difensivi e con Zito che attacca sull'altro versante è lui a restare guardino. 

D'Angelo: 7,5. Importante a centrocampo, oggi essenziale in attacco. 

Santoro: 6,5. Buona la sua prestazione, di grande equilibrio oggi. Buona prova anche in interdizione. 

Varesanovic: 5,5. Poteva far meglio soprattutto in fase offensiva. (dal 68' Paparusso: 6. Dona più spinta alla squadra, con mister Ginestra che prova ad essere più offensivo.)

Zito: 7. Il pericolo nasce sempre dai suoi piedi. Molto offensivo, riesce sempre a creare azioni di rilievo e a servire i compagni in zona gol. (dal 79' Floro Flores: s. v.)

Castaldo: 6,5. Torna dopo l'infortunio come punto di riferimento d'attacco. 

Starita: 6. Difende sempre bene la palla con la difesa del Rende sempre in ansia. Oggi non trova il gol, ma è sempre prezioso a tutto campo. Tanto lavoro e spazio creato. (dal 90' Origlia: s. v.)

Mister Ginestra: 6. Ci si aspettava una squadra più determinata anche in difesa dopo la sosta. La squadra torna a giocare su un campo perfetto, ma troppi errori donati ad una formazione di bassa classifica. Nella ripresa meglio, mentre nel finale di gara prova a forzare ma non basta.