LE PAGELLE - Zito non si arrende, attaccanti spuntati. Adamo complica tutto

15.12.2019 21:49 di Pasquale Gallo   Vedi letture
LE PAGELLE - Zito non si arrende, attaccanti spuntati. Adamo complica tutto

La Casertana soccombe contro il Bari, primo tempo senza grande ritmo, poi nella ripresa si scatenano i pugliesi. Squadra che subisce tanto nella ripresa senza mai calciare in porta per 94’.

Crispino 5 Oggi può poco, qualche colpa sulla prima rete che nasce da una conclusione da fuori area, nulla può sul colpo ravvicinato di Simeri e l’autorete di Rainone.

Rainone 5,5 Sulla sua gara pesa l’autorete che ha chiuso definitivamente la gara, ma fino al quel punto il capitano si era battuto con caparbietà.

Caldore 5,5 Ha avuto il suo da fare, preciso sulle palle alte, ma alla fine il Bari in velocità ha mostrato i limiti in alcune situazioni della fase difensiva.

Silva 5,5 Ha tenuto botta fino all’assedio dei pugliesi.

D’Angelo 5,5 Troppo isolato in mezzo al campo, la squadra spesso non lo ha supportato nella fase d’attacco

Zito 6 L’unico che ha mostrato qualità e costanza, sempre pericolose le punizioni spedite in area avversaria.

Longo 5 Oggi ancora una volta in grosse difficoltà, dalla tribuna pare quello che ha più sofferto le condizioni del campo. (40’st Paparusso n.g.)

Clemente 5 Non è mancato il suo apporto, ma persa come un macigno la palla non passata a Zito tutto solo sulla sinistra in piena azione di contropiede. (23’st Cavallini 5 Non cambia la storia della partita)

Varesanovic 5,5 Riproposto come play tiene bene nel primo tempo, quando il Bari è ancora a ritmi bassi, poi cominciano per lui le difficoltà  (34’st Adamo 4 Ingenuo a scalciare Folorunsho da terra e guadagnare il ‘rosso’ dopo 6 minuti di gioco)

Origlia 5,5 Troppo grande la differenza con gli avversari, si impegna e tenta di stoppare il pallone per far salire la squadra, ma oggi era un’impresa. (23’st Santoro n.g.)

Starita 5,5 Guardato a vista, tenta di non dare mai nessun riferimento, ma la squadra è troppo bassa e raramente può tentare di avanzare. Non calcia mai verso la porta

Ciro Ginestra n.g. Questo è il materiale, in termini di uomini, a disposizione. Senza Castaldo e Floro Flores gli unici attaccanti capaci di far salire la squadra contro queste corazzate e con alcuni non in buone condizioni  nulla può inventarsi.