Altra mazzata per la Casertana battuta da un modesto Bisceglie e i tifosi lasciano in anticipo!

25.09.2018 22:23 di Riccardo Marocco   Vedi letture
L'esultanza del Bisceglie
L'esultanza del Bisceglie

Una Casertana senza identità, svuotata e sbadata è costretta ad alzare bandiera bianca per la seconda volta consecutiva. Dopo Rieti, i rossoblù cedono anche al Bisceglie al termine di una gara messasi subito in salita per l’incredibile autorete di Rainone e complicatasi terribilmente prima con il rigore sbagliato da Castaldo e poi dall’espulsione di Lorenzini, tra i peggiori in campo. Qualche buon sprazzo nella prima parte della ripresa, ma nulla più. Emblematica la scena finale con i tifosi rossoblù che lasciano lo Stadio con ampio anticipo rispetto al triplice fischio finale. Insomma, un vero disastro. Certo, siamo appena alla terza giornata di campionato, ma i segnali giunti finora non sono certo incoraggianti. E sabato contro il Catanzaro c’è già aria di partita decisiva per qualcuno.
 
Primo tempo
Casertana subito pericolosa al 4’ sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina di Pinna con Castaldo che si coordina per battere a rete di destro ma trova l’efficace risposta di Crispino. All’8’, però, l’imponderabilità di Rieti continua anche in terra pugliese. Su un innocuo cross dalla destra del Bisceglie, De Marco pasticcia oltremodo respingendo sul fondoschiena di Rainone con palla che beffa l’incolpevole Russo. La Casertana prova a reagire ma deve fare i conti con l’aggressività di un Bisceglie chiaramente ringalluzzito dall’inaspettato vantaggio e che pressa fin dalla trequarti avversaria. Fatto sta che bisogna attendere il 22’ per vedere una conclusione in porta da parte della formazione rossoblù ancora su azione d’angolo con un colpo di testa di Lorenzini facile preda, però, del portiere avversario. Al 28’ si presenta òl’occasione del pari per la Casertana con il direttore di gara che assegna un calcio di rigore alla compagine rossoblù per fallo di Longo su D’Angelo sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Sul dischetto si presenta lo specialista Castaldo che spiazza il portiere ma colpisce in pieno il palo. Casertana visibilmente scossa, incapace di trovare il bandolo della matassa e di rendersi pericolosa. Al 42’ rischia addirittura di capitolare una seconda volta con Scalzone che approfitta di un erroraccio di Lorenzini in fase di disimpegno per involarsi solitario verso la porta avversaria ma la conclusione dell’attaccante pugliese termina sul fondo. 

Secondo tempo
Nella ripresa la Casertana prova subito a ripartire e al 4’ un punizione di Pina viene neutralizzata da Crispino. Al 6’ Castaldo si vede respingere sulla linea da Maccarrone un tiro da sotto misura destinato a insaccarsi. Al 13’ Casertana ancora pericolosa con Castaldo sul quale è bravo Crispino a intervenire sulla rovesciata dell’attaccante rossoblù. Nel frattempo la Casertana si dispone con il tridente con i neo entrati Floro Flores e Alfageme ad affiancare Castaldo. Al 19’ ottimo intervento di Crispino sul colpo di testa a botta sicura di D’Angelo. Casertana più volitiva ma al 24’ la gara della Casertana si complica decisamente per l’espulsione di Lorenzini che commette fallo da ultimo uomo su Starita lanciato a rete. Sulla punizione conseguente Toskic colpisce l’incrocio dei pali. Al 33’ arriva il colpo del kappaò con il Bisceglie che raddoppia con Starita che approfitta di un’incertezza di Pinna e supera Russo in uscita. Match finito e se ne rendono conto per primi i tifosi casertani giunti a Bisceglie che abbandonano il proprio settore con abbondante anticipo. Il gol di Floro Flores al 94' non rende meno amara la serata pugliese.

BISCEGLIE: Crispino, Maestrelli, Markic, Maccarrone (62' Calandra), Toksic, Onescu, Starita, Longo, Jasimovski, De Sena (85' Risolo), Scalzone (55' Giacomarro). All. Ginestra

CASERTANA: Russo, Rainone, Vacca (71' Romano), De Marco, D’Angelo, Castaldo, Lorenzini, Pinna, Padovan (60' Floro Flores), Ferrara (56' Zito), Mancino (60' Alfageme). All. Fontana

ARBITRO: Vigile di Cosenza

RETI: 6' aut. Rainone, 78' Starita, 94' Floro Flores

AMMONITI: Markic, Giacomarro, De Marco

ESPULSO: Lorenzini