Ancora rimpianti per i rossoblù: a Bisceglie altri due punti persi

25.09.2019 20:26 di Pasquale Gallo   Vedi letture
Starita
Starita

La Casertana guadagna un altro punto che muove la classifica, secondo pareggio fuori casa consecutivo. Gara non bella, squadre che hanno pensato prima o non prenderle poi ad offendere con gli uomini di mister Ginestra pericolosi su palla da fermo. Da rivedere il gol annullato nella ripresa a D’Angelo per dubbio fuorigioco. Nel finale super Crispino che evita la sconfitta ai suoi.

Primo tempo – Non un  bel primo tempo tra due squadre che pensano in primis a non subire. La prima vera occasione al  17’ con punizione di Laaribi da destra, palla per Castaldo sul lato opposto e conclusione che ha solo l’effetto del gol, palla sull’esterno della rete.

Mister Ginestra è sempre in piedi e già al 20’ manda a scaldare Longo.

E’ attento al 25’ Caldore che salta più alto di Piccinni da calcio d’angolo e anticipa proprio il capitano pronto a colpire verso la porta.

La Casertana però vive di fiammate, al 31’ occasione con punizione tesa di Zito con Rainone che non trova il pallone per poco nell’area piccola.

I ragazzi di mister Ginestra trovano il gol al 33’ con gran lancio di Laaribi sulla destra per Adamo, palla tesa al centro e Starita che tocca prima col petto e poi con la mano, l’arbitro ravvede tutto e annulla la rete e ammonisce l’attaccante

La risposta è immediata dei padroni di casa con Abonckelet che colpisce in area una punizione calciata magistralmente da Gatto, la girata esce di un nulla alla destra di Crispino.

Secondo tempo – Ripresa che inizia con il cambio di Adamo, mister Ginestra inserisce subito l’ex Longo. Il primo pericolo è per la Casertana: al 51’ Rainone tenta di uscire palla al piede, ma perde la sfera, con Gatto che al limite dell’area tenta il tiro al giro con illusione del gol.

Bisceglie ancora pericoloso al 55’ con gran botta di Zigrossi da fuori area, palla che scende e colpisce la traversa, tap in vincente di testa di un calciatore in maglia neroazzurra, ma è tutto fermo per fuorigioco.

E’ Hristov al 63’ a salvare di testa anticipando bomber Castaldo con palla in angolo, dalla bandierina palla al primo palo di Zivcov con tacco a volo di Silva e palla sul palo.

Casertana che segna ancora la 65’, ma ancora annullata la rete. Ancora punizione di Zito e tocco sottomisura di D’Angelo che insacca, il secondo assistente annulla per fuorigioco con vibranti proteste dei rossoblù. A farne le spese Caldore che viene ammonito per proteste.

Scontro all’85’ tra Rainone e Crispino con il Bisceglie che non ne approfitta.

Bisceglie vicinissimo al gol al minuto 89’ Mastrippolito riceve palla da sinistra, ma colpisce debolmente, Crispino salva sulla linea.

Il portierone casertano è super al 90’ con Rainone che si fa superare da Gatto, e calcia a botta sicura, deviazione col corpo e salvataggio provvidenziale.

L’ultima azione degna di nota è per gli ospiti con traversone da sinistra di Zivcov e colpo di testa di Longo a lato.

Bisceglie: Casadei; Zigrossi, Hristov, Piccinni; Tarantino (23’ Cardamone), Rafetrainaina , Zibert, Abonckelet, Turi (70’ Manicone); Longo (70’ Mastrippolito), Gatto. Allenatore: Vanoli.

Casertana: Crispino; Rainone, Silva, Caldore; Adamo (46’ Longo), D'Angelo, Santoro, Laaribi (52’ Zivcov), Zito; Starita (77’ Cavallini), Castaldo. Allenatore: Ginestra

Arbitro: Francesco Luciani di Roma 1 - Assistenti: Francesco Rizzotto e Francesco Valente di Roma 2

Ammoniti: Hristov, Zibert , Piccinni (Bisceglie)Starita, Caldore, Silva (Casertana)

Note: Serata fresca, campo in buone condizioni. 

Spettatori: 1232, di cui 911 abbonati per un incasso di 2362 euro. 

Espulso Di Maio (Vice allenatore Casertana)

Recupero 2’ e 4’