Col Fondi una ghiotta occasione per iniziare a guardare oltre una semplice salvezza

14.03.2018 19:06 di Pasquale Gallo   Vedi letture
Gianluca Turchetta
Gianluca Turchetta

Dopo la sorprendente, piacevolissima ed inebriante vittoria in trasferta in terra siciliana a casa del blasonato Ragusa, la nostra Casertana sarà impegnata nel posticipo di lunedì 19 marzo alle 20 e 45 in casa contro il Fondi, la squadra laziale attualmente penultima in classifica. Sulla carta non dovrebbe esserci storia sull'esito del match ed infatti anche le quote dei migliori bookmakers danno favoritissimi i padroni di casa. Con un'altra vittoria la Casertana potrebbe veramente iniziare a fare un pensierino ai playoff visto soprattutto l'andamento delle ultime giornate anche se indubbiamente bisognerà mantenere questo ritmo fino alla fine del campionato che si concluderà ad inizio maggio. La partita contro il Rende sarà arbitrata dal pesarese Mei.

In quasi contemporanea con Caserta, soltanto 45 minuti prima, sempre lunedì 19 si giocherà anche a  Cosenza dove i padroni di casa affronteranno la capolista Lecce che precede di ben 7 punti le inseguitrici. Entrambe le squadre sono reduci da due zero a zero ma sulla carta i salentini hanno una rosa ben superiore ai calabresi. I cosentini sono pure una concorrente diretta della Casertana per l'accesso ai playoff e quindi la speranza dei tifosi campani è che i giallorossi possano fare il colpaccio in trasferta e quindi far loro indirettamente un favore.

Il piatto forte della giornata della Serie C girone C sarà comunque nel pomeriggio di domenica 18. Le seconde, entrambe siciliane, in classifica saranno entrambi impegnate in casa ed ovviamente hanno tutti i favori del pronostico. Stiamo parlando del Trapani impegnato con il Bisceglie (altra concorrente della Casertana per gli ultimi posti validi per accedere ai playoff) ed il Catania che invece dovrà vedersela con la Reggina. Dopo i fasti di un tempo, i calabresi attualmente sono in quindicesima posizione con lo spettro di scendere ancora di categoria. Gli anni entusiasmanti della Serie A con grandi allenatori e calciatori di livello, stanno diventando per i tifosi granata sempre di più soltanto uno sbiadito ricordo...

Sfida ad alta quota poi fra Rende e Juve Stabia appaiate in quinta e sesta posizione a quota 42 punti. I campani sono reduci da un roboante 7 a 0 contro l'Akragas mentre i calabresi devono riprendersi dopo il pesante 3 a 0 contro la Paganese. Sempre a 42 punti c'è il Siracusa che dopo aver appunto perso in casa contra la Casertana cerca il rilancio in trasferta sul campo della Virtus Francavilla.

Il già citato Akragas sempre più fanalino di coda in classifica, ospita Sicula Leonzio che vorrà sicuramente fare bottino pieno con la volontà di rilanciarsi anche in chiave playoff. Sempre in coda la Fidelis Andria incontra il Catanzaro con la speranza di vincere e portarsi a soltanto due punti dai calabresi e battersi fino all'ultimo per non scendere di categoria.

Infine il Monopoli contro la Paganese cercherà di ottenere a tutti i costi i tre punti per scalare qualche posizione in classifica vista la contemporaneità dello scontro diretto fra Rende e Juve Stabia. In questa giornata riposa il Matera che attenderà gli esiti di queste partite per comprendere se sarà ancora al quarto posto in solitaria o meno.