Derby infuocato al Menti, Calò beffa una Casertana in grande serata

03.11.2018 22:40 di Pasquale Gallo  articolo letto 1148 volte
Derby infuocato al Menti, Calò beffa una Casertana in grande serata

Nell’arena del ‘Menti’ in una vera e propria battaglia pari di lotta e sangue. Nuova formula con difesa a quattro già testata con la Vibonese e squadra più consapevole dei propri mezzi. Casertana sfortunata in un derby nervosissimo con sette ammoniti e tre espulsi.

Gara di importanza notevole nonostante sia solo la decima giornata, la Juve Stabia che è partita a razzo non voleva mollare il Trapani vittorioso col Matera, Casertana invece che cercava continuità di risultati per non perdere di vista l’alta classifica.

Mister Fontana conferma il modulo dopo la gara interna con la Vibonese, ma cambia tre calciatori, Padovan prende il posto di Floro Flores, Romano sostituisce Santoro mentre dietro le punte c’è Mancino con Cigliano in panca.

PRIMO TEMPO – Inizio arrembante per i rossoblù che fanno paura alla Juve Stabia che per i primi 10’ sta a guardare. Il primo tentativo di conclusione per Paponi è di testa ma non crea pericolo a Russo dopo schema da calcio di punizione con sette calciatori che sono scattati tutti insieme in area.

Risposta sui piedi di Zito al 13’ con palla alta da ottima posizione in area. Bella giocata di Melara su Zito sulla fascia destra, traversone intercettato da De Marco che alleggerisce.

Stabia vicino al gol: al 20’, crossa da destra e colpo di testa di Canotto lento e centrale, Russo salva sulla linea e devia, mentre al 23’ palla lavorata a sinistra, esce fuori area e botta di Mastalli con palla di poco sulla traversa.

Capovolgimento di fronte e traversa per Mancino che riceve la sfera da sinistra da Zito, si gira e calcia di destro, piccola deviazione di Troest e palla che si stampa sulla traversa con Branduani battuto.

Casertana in vantaggio al 29’ proprio con l’ex Castaldo che di destro raccoglie un cross da sinistra di Mancino, palla che tocca terra e supera Branduardi, corsa liberatoria al versante opposto per raccogliere tutto il calore dei supporters rossoblù.

Calcio d’angolo velenoso di Calò al 38’ con palla che arriva tesa nell’area piccola, bravo Padovan a salvare e allontanare.

SECONDO TEMPO – Prima conclusione a rete è di Calò su punizione al 49’, senza problemi Russo che blocca la sfera.

Erroraccio di Padovan al 53’, Castaldo recupera palla, la serve a Mancino che innesca in area Padovana che deve solo piazzarla ma la spara alle stelle.

Juve Stabia imprecisa, troppi errori di costruzione e nervosismo che sale, ne approfitta la Casertana che trova il raddoppio con Padovana al 58’ lanciato sul filo del fuorigioco. Gol annullato dopo qualche minuto dal secondo assistente Laudato che comunica all’arbitro la posizione irregolare tra le proteste vibranti dei rossoblù.

Attento Russo al 62’su calcio d’angolo di Calò che ci prova direttamente, l’estremo devia con i pugni.

Putiferio al 74’, espulso Pinna per fallo al limite su Canotto, poi anche i componenti delle panchine entrano i campo e volano spintoni ed altro, a farne le spese Blondett e Troest ammoniti con Vacca che resta diversi minuti a terra con una ferita alla testa ed è obbligato ad uscire.

Super Russo a 4 minuti dal termine, di coscia salva su Canotto che si infortuna e con le sostituzioni terminate lascia i suoi in dieci.

 Al 90’ i gialloblù trovano il pari su punizione di Calò che trova una minima deviazione in barriera che inganna Russo che nulla può.

In pieno recupero pericolose le vespe con Paponi che da sinistra mette una palla tesa per la testa di Mastalli che salta in anticipo e manda a lato.

La battaglia termina con l’ennesimo scontro a palla ferma con D’Angelo e El Ouazni espulsi.

Il tabellino

JUVE STABIA: Branduani, Vitiello, Marzorati, Troest, Aktau (81’ El Ouazni), Calò, Mastalli, Carlini (63’ Vicente), Melara (70’ Elia), Canotto, Paponi. All. Caserta

CASERTANA: Russo, De Marco, Blondett, Pinna, Zito, D’Angelo, Romano, Vacca (81’ Ferrara), Mancino (71’ Lorenzini), Castaldo, Padovan (84’ Alfageme). All. Fontana

ARBITRO: Giovanni Nicoletti di Catanzaro   - ASSISTENTI: Bruni di Brindisi e Laudato di Taranto

RETI: 29’ Castaldo, 90’ Calò

AMMONITI: De Marco, Pinna, Mancino, Blondett, Russo (Cas); Calò, Troest (J.S.)

ESPULSI Pinna al 74’, D’Angelo e El Ouazni al 96’

Allontanato Carmine Russo dalla panchina al 48’

NOTE: Serata fresca, spettatori circa 3000 -RECUPERO 1’ e 8’