I falchetti volano via dalla coppa: Catanzaro-Casertana 2-0

27.11.2019 16:44 di Luca Petrone   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
I falchetti volano via dalla coppa: Catanzaro-Casertana 2-0

Sconfitta giusta per i ragazzi di Ginestra: a Catanzaro finisce 2-0 per i calabresi. Partita sfuggita di mano dopo soli 10 minuti con i falchetti già sotto di due gol. Inutili gli sforzi dei molti giovani presenti in campo, la partita è stata sempre in controllo dei padroni di casa.

Primo tempo:

Pochissimi tifosi al Ceravolo (complice una scelta di orario discutibile) e partita che si sblocca subito: Giannone pennella con il mancino dalla destra e trova Fischnaller solo in area che stacca e anticipa Zivkovic  uscito male. Padroni di casa che paiono in controllo totale della gara in avvio ed infatti l’immediato raddoppio lo certifica: pasticcio totale di Clemente che perde palla in area e di Zivkovic che esce totalmente fuori tempo, freddo Bianchimano ad avventarsi sulla sfera e a servire Fischnaller che lasciato solo in area insacca comodamente la doppietta personale. Non una grandissima figura in avvio da parte dei falchetti sotto di due gol nei primi 10 minuti, motivazioni non pervenute. Ospiti che provano una reazione d’orgoglio ma la manovra è poco organizzata e non produce occasioni limpide. Gran botta da fuori di Giannone che al 25’ sfiora l’incrocio. Al 35’ deviazione fortuita di Ciriello sugli sviluppi di un angolo che per poco non beffa l’ex Adamonis, pronto a reagire. Rimarrà questa l’occasione più netta sino al fischio dell’arbitro, è 2-0 all’intervallo con occasione sul finale di Nicoletti che penetra dalla sinistra ma non riesce a battere Zivkovic.

Secondo tempo:

Pronti via e subito Fischnaller ha sul sinistro la palla del 3-0 ma la spreca malamente con Zivkovic battuto. Partita che scorre inesorabilmente verso un finale scontato, con il Catanzaro che gestisce il risultato favorevole senza strafare, entrambe le squadre paiono ormai concentrate sul prossimo turno di campionato. I cambi provano a scuotere un po’ la gara: Starita trova un ottimo spunto appena entrato e prova a sfondare la difesa avversaria, Varesanovic si fionda sul pallone e prova a battere Adamonis senza successo. Con lo scorrere dei minuti appare sempre più chiaro l’esito della sfida, con la Casertana che non affonda ed il Catanzaro che si limita a gestire. Partita approcciata male e persa in partenza, brutta prestazione figlia probabilmente di una palese superficialità nel preparare la Coppa, ritenuta evidentemente meno importante (forse a ragione) rispetto al girone C. Tanti i giovani rossoblu che hanno comunque corso tanto e provato a sprazzi a rendersi pericolosi, ma il risultato era già segnato. Finisce 2-0 al Ceravolo, la Casertana è fuori dalla Coppa Italia.

CATANZARO: Adamonis, Maita, Nicoletti, Urso, Giannone (Celiento 61’), Riggio, Signorini (Quaranta 80’), Bianchimano, Fischnaller, Martinelli, Casoli (De Risio 61’)

CASERTANA: Zivkovic, Gonzalez, Zivkov, Ciriello, Matese, Adamo (Starita 65’), Clemente, Laaribi (Petito 90’), Varesanovic, Origlia (Gambino 79’), Paparusso (Allegretta 79’)

Arbitro: Natilia di Molfetta

Marcatori: Fischnaller 3’,10’

Tabellino: ammoniti  Clemente (CAS); De Risio (CAT)