La Casertana condannata dai propri errori: la Fidelis ringrazia e porta a casa i tre punti

21.01.2018 22:22 di Antonio Papale  articolo letto 575 volte
Esultanza Andria
Esultanza Andria

CASERTA - Una Casertana ai limiti dell'autolesionismo si illude con Padovan, poi è figlia dei suoi errori, regalando alla Fidelis tre punti preziosi in chiave salvezza.

PREPARTITA - In casa rossoblù, previsioni confermate rispetto alla vigilia. Papagni davanti preferisce Croce a Scaringella.

PRIMO TEMPO - Fase di studio tra le due compagini, in una serata dove il vento forte può incidere. Rossoblù che premono e al minuto 8 prendono un palo con Rainone su azione d'angolo. Partita che vive su un certo equilibrio che non riesce a spezzarsi. Al 19' sventola di Rada, che termina fuori. Al 24' proteste rossoblù per un fallo su D'Anna, ma l'esterno si becca solo un giallo per simulazione. Al 28' colpo di testa di Alfageme, ma Maurantonio vola per togliere dalla porta il pallone. Alla mezz'ora ci prova D'Anna, pallone alto. Al 33' Alfageme tutto solo spara su Maurantonio. Al 39' rossoblù avanti con Padovan, bravo a girarsi poco dopo l'area e infilare Maurantonio. Ma la festa dura 2' perchè Lattanzio tira da fuori area e gela Cardelli, che si fa trovare impreparato sul palo di competenza. Non avviene più nulla e si va negli spogliatoi in parità.

SECONDO TEMPO - Si riparte con gli stessi effettivi del primo tempo. Al 2' errore in fase di rilancio da parte di Cardelli, ne approfitta Lattanzio che, dopo una respinta di Polak, la mette dentro. Tutto da rifare per i falchetti, condannati sinora da errori individuali. Al 9' conclusione centrale di Padovan, bloccata da Maurantonio. Al 17' contropiede andriese sfumato da Lattanzio, autentica iradiddio. I rossoblù ci stanno provando, ma senza procurare seri pericoli alla porta pugliese. Al 34' sinistro di Turchetta parato da Maurantonio. Al 43' Alfageme la butterebbe anche dentro ma è in fuorigioco. Nel finale Taurino potrebbe condannare i falchetti, ma prima Cardelli poi l'imprecisione grazia i rossoblù. E così i rossoblù dovranno riflettere sui loro errori e su una classifica che inizia a piangere. Ora il turno di riposo prima della trasferta di Agrigento

Tabellino:

Casertana: Cardelli, Finizio (61' Meola), Rajcic (69' De Marco), Padovan, D'Anna, Rainone, Carriero (61' De Vena), Alfageme, De Rose, Polak (69' Lorenzini), Turchetta. A disp.: Avella, Gragnaniello, Ferrara, Forte, Santoro, Cigliano, Minale, Tripicchio. All.: D'Angelo.

Fidelis Andria: Maurantonio, Rada, Piccinni, Croce (61' Scaringella), Lattanzio (82' Taurino), Matera, Tiritiello, Esposito, Celli, Di Cosmo (61' Lobosco), Quinto. A disp.: Cilli, Tartaglia, Barisic, Minicucci, Ippedico, Antonicelli, Camporeale, Zingaro. All.: Papagni.

Arbitro: Prontera di Bologna

Reti: 39' Padovan (Ca), 41' e 47' Lattanzio (Fa)

Ammoniti: 24' D'Anna (Ca), 29' Tiritiello (Fa), 67' Polak (Ca), 68' Matera (Fa)

Espulsi:

Corner: 8-0

Recupero: 0'; 3'