La Casertana non punge, Potenza è ancora amara

25.08.2019 19:30 di Pasquale Gallo   Vedi letture
Zito in azione
Zito in azione

E’ nuovamente campionato! Esordio a Potenza per la nuova Casertana targata Ginestra che torna in Basilicata dopo la sconfitta di misura dello scorso anno. Nonostante un buon primo tempo i falchetti lasciano i tre punti in palio per la rete di Murano nel secondo tempo. La formazione rossoblù ad intermittenza che a sprazzi gioca un buon calcio ma senza mai pungere.

La rete dello scorso anno fu realizzata dal brasiliano França, oggi assente insieme a Jukic, entrambi infortunati. Mister Ginestra deve fare a meno di Adamo e Caldore squalificati, Origlia, Cavallini e Zivkov sulla via del recupero ma non convocabili. Scelte praticamente obbligate per Ginestra che nel 3-5-2 proporrà Starita e Castaldo nel duo d’attacco. Zito e Longo saranno le ali esterne.

Primo Tempo – Casertana che parte bene con un buon possesso palla con il Potenza che sta a guardare ma si rende pericoloso due volte in contropiede, prima al 3’ con Viteritti che calcia alto, poi Gonzales in scivolata salva su Murano che calcia a botta sicura.

Potenza vicino al vantaggio al 16’ con palla che arriva in piena area, ma Ferri Marini cicca clamorosamente il pallone che finisce nei piedi Isgrò che con un velenoso traversone mette la palla sulla traversa e nessuno è pronto a ribadire in rete.

Il capitano Rainone aveva già esultato al 20’ quando impatta di testa la punizione di Zito, salva Breza che devia la sfera in angolo.

Poche conclusione verso la porta, ma ottima gara giocata a centrocampo, Longo sulla sinistra spina nel fianco degli uomini di Raffaele.

Al 40’ Starita cerca di sgusciare via al limite dell’area, ma guadagna solo una punizione, si incarica della conclusione Zito che colpisce la barriera.

Secondo Tempo – Potenza che inizia con più veemenza, al 4’ è Rainone a saltare bene in piena area e di testa sventa il pericolo, un minuto dopo e Murano ci prova da venti metri, ma la palla finisce altissima.

Inserimento di Isgrò al 15’, ma ben marcato da Ciriello calcia a lato. Ma il vantaggio arriva comunque due minuti dopo con Murano che raccoglie un cross da destra sempre di Isgrò e insacca.

Al 20’ la risposta sui piedi di D’Angelo, la conclusione poco alta sulla traversa, al Potenza però il contropiede con Crispino che salva con i piedi sul neo entrato Longo.

Occasione per Floro Flores al 32’, punizione dal limite con palla lontanissima dal bersaglio. Aveva colpito la traversa da identica posizione giovedì scorso nell’amichevole di Capriati al Volturno.

Potenza padrone del campo, al 39’ Diamante di pugni devia una forte conclusione di Longo, poi Clemente salva e manda in angolo.

All’89 occasione per Floro servito da sinistra da Laaribi, frustata di testa a lato, ma un pasticcio difensivo permette a Murano di involarsi solo davanti a Crispino che col corpo salva.

POTENZA (3-4-3): Breza; Sales (86’ Silvestri), Giosa, Murano; Viteritti, Dettori (dal 64’ Ricci), Iuliano, Coccia (86’Panico), Isgró (75’ Piccini) , Ramos Borges, Ferri Marini (dal 64’ Longo) . All. Raffaele

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Ciriello, Rainone, Gonzalez (74’ Floro Flores); Longo, D’Angelo, Santoro, Clemente, Zito (60’ Varesanovic) ; Starita (dal 57’ Laaribi), Castaldo. All. Ginestra

ARBITRO: Gualtieri di Asti – ASSISTENTI: Laudati e Bruni

RETI: 17’ s.t. Murano,

AMMONITI: Dettori, Sales, Isgrò, Giosa, Viteritti (Potenza) Gonzales, Ciriello, Zito, Clemente, Castaldo (Casertana)

NOTE: Giornata calda. Spettatori circa 3500 con 250 da Caserta.