Non c'è luce in fondo al Tunnel: Casertana 1 Vibonese 2

23.02.2020 19:23 di Luca Petrone   Vedi letture
Non c'è luce in fondo al Tunnel: Casertana 1 Vibonese 2

Risultato che non lascia spazio ad analisi: Casertana 1 Vibonese 2. Padroni di casa che trovano il vantaggio nel primo tempo lasciando sperare ai tifosi che sia questa la serata della svolta, poi qualcosa va storto e si trasforma in incubo. Prima il pareggio, poi il vantaggio degli ospiti (con la collaborazione di Cerofolini) ed è notte fonda sul Pinto.

Primo tempo:

Inizia bene la Casertana creando sin dai primi minuti occasioni pericolose nella metà campo avversaria. La partita va però bloccandosi, poche chance sia da una parte che dall’altra. Gara che si accende improvvisamente al minuto 35’: Rezzi stende Castaldo in area e l’arbitro indica subito il dischetto, il numero 10 rossoblu si presenta dagli 11 metri e batte Greco. Fine del digiuno per Gigigol e partita finalmente sbloccata. Su questo risultato si chiudono i primi 45’ minuti di gioco, poche emozioni ma risultato preziosissimo da difendere a tutti i costi per la Casertana.

Secondo tempo:

Ospiti che ripartono effettuando ben 4 sostituzioni nell’intervallo per smuovere la situazione.  Nonostante i cambi la squadra calabrese non riesce a cambiare i binari alla partita, almeno inizialmente: quando il cronometro segna il minuto 64’, sugli sviluppi di un azione offensiva Battista appoggia una palla in area che Redolfi ha tutto il tempo di colpire a rete, battendo Cerofolini. Pareggio improvviso e nuovo vantaggio altrettanto repentino dei falchetti: sugli sviluppi di un calcio piazzato Caldore mette in area un pallone insidioso sul quale si avventa Petta che fa 2-1 ma il guardalinee alza prontamente la bandierina, il gol non è buono. La dea bendata non sorride certo alla Casertana: al 68’ Castaldo si ritrova un pallone a mezz’aria in area di rigore, lo stoppa e lo calcia al volo ma trova solo la traversa dopo la deviazione di Malberti. Le sorprese però non sono finite, con Battista che viene lanciato al 79’ sulla fascia destra. Il numero 9 ha tutto il tempo di aggiustarsi la palla e calciare, seppur da posizione poco invitante, riuscendo clamorosamente a bucare Cerofolini sul suo stesso palo. Da rivedere l’intervento di Cerofolini che costa davvero caro ai suoi. Pubblico ammutolito e squadra spiazzata: non ci sono i presupposti per imprese eroiche, la Vibonese esce vincitrice dal Pinto tra i fischi giustificati del pubblico, spettatori dell’ennesimo tonfo stagionale.

CASERTANA: Cerofolini, Rainone (63’ Ciriello), Caldore, Santoro (55’ Zito), Petta, Starita (70’ Origlia), D’Angelo, Castaldo, Zivkov (70’ Lezzi), Adamo, Tascone. All. Ginestra

VIBONESE: Greco, Tito (45’ Tumbarello), Malberti, Rezzi (45’ Mahrous), Bernardotto, Signorelli (45’ Pugliese), Bubas, Altobello (45’ Del Col), Redolfi, Petermann, Emmausso (62’ Battista). All. Modica

MARCATORI: Castaldo 35’ (C); Redolfi 64’, Battista 79’ (V)

ARBITRO: Arace di Lugo di Romagna

TABELLINO: Ammoniti Tascone, Zivkov, Caldore, Origlia (C); Rezzi, Mahrous (V)