Pasqua indigesta per la Casertana: ko ad Agrigento e playoff in pericolo

 di Antonio Papale  articolo letto 625 volte
L'esultanza di Klaric
L'esultanza di Klaric

AGRIGENTO - Continua il momento no della Casertana, che cade ad Agrigento e vede compromettere la propria rincorsa ai playoff. Basta una rete di Klaric per rovinare la Pasqua agli uomini di Tedesco.

PREPARTITA - Tedesco a sorpresa mette D'Alterio a destra con Finizio in panchina. Colli a centrocampo con Carriero dietro le punte. Di Napoli punta sul duo formato da Salvemini e Klaric.

PRIMO TEMPO - In questa prima fase, sono i siciliani a farsi preferire ed al 3' è Salvemini a provarci con il pallone che si spegne di poco fuori. Passano 3' e ci prova Sepe, ma è facile per Ginestra. Rossoblù che stanno attendendo in questa primissima fase del match. Prima azione rossoblù all'11' con un colpo di testa di Rainone da corner salvato a pochi metri dalla porta. E' passato il primo quarto d'ora, ma l'equilibrio non si schioda. Al 27' ci prova Colli, ma Pane abbranca in presa e blocca. Poche emozioni dopo mezz'ora, col caldo che sta incidendo sui ritmi e sullo spettacolo offerto dalle due squadre. Al minuto 39' tiro di Pezzella ampiamente fuori. Al 42' errore di Magnino che porta un contropiede che Ginestra sventa in angolo su tiro di Salvemini, che manda anche fuori sugli sviluppi dell'angolo. Sul finire del tempo, Pane dice no a Colli. Si conclude così il primo tempo con un pareggio giusto tra due squadre che non hanno regalato molte emozioni ai presenti dell'Esseneto.

SECONDO TEMPO - Casertana che parte bene e costruisce due azioni subito: prima con Cisotti, ma Pane c'è, poi con Carriero, col pallone che termina di poco fuori. Al 6' Coppola, fuori. Due minuti dopo lo stesso Coppola crossa per Klaric che in tuffo mette dentro. Reazione rossoblù che si vede al 16' con Carriero, ma il pallone termina fuori. Falchetti che se la vedono brutta quando Ginestra è bravo a recuperare su Sepe dopo un suo errore. Al 22' punizione di Cisotti alta. Due minuti dopo, i siciliani possono chiudere i giochi ma D'Alterio salva su Salvemini tutto solo davanti a Ginestra. Ancora Salvemini al 28', ma Ginestra tocca quel tanto che basta per mandarla sul palo. La Casertana in questa fase vuole pareggiare, ma si espone ai contropiedi agrigentini. Al 37' ci prova Taurino senza esito. Quattro minuti dopo, batti e ribatti in area agrigentina salvato dalla difesa. Minuto 43 e, su errore di Rainone, ne approfitta Cocuzza ma Ginestra c'è. Nel recupero, confusi assalti rossoblù che sono alquanto improduttivi ed arriva la terza sconfitta di fila che mette nei guai gli uomini di Tedesco in ottica playoff. E tra otto giorni al Pinto arriva il Matera per una partita da vincere a tutti i costi.

Tabellino:

Akragas: Pane, Mileto, Riggio, Thiago, Coppola, Pezzella (87' Caternicchia), Sepe, Rotulo (71' Russo), Salvemini, Longo, Klaric. A disp.: Addario, Leveque, Privitera, Petrucci, Cocuzza, Tardo, Minacori, Sicurella, Amella. All.: Di Napoli.

​Casertana: Ginestra, Lorenzini, Magnino, De Marco, Corado, Ramos, D'Alterio, Carriero (75' Taurino), Rainone, Colli (63' De Filippo), Cisotti (82' Ciotola). A disp.: Simone, Fontanelli, Diallo, Petricciuolo, Finizio. All. Tedesco.

Arbitro: Vigile di Cosenza

Reti: 53' Klaric (Ak)

Ammoniti: 55' Klaric (Ak), Ramos (Ca), 82' Pane (Ak), 86' Russo (Ak)

Espulsi:

Corner: 5-5

Recupero: 1'; 5'