Riecco la Casertana, gli uomini di D'Angelo piazzano il colpo a Cosenza: 3-0

La cronaca del match tra la compagine cosentina ed i falchetti
 di Raffaele Cozzolino  articolo letto 744 volte
Alfageme in azione
Alfageme in azione

COSENZA - Dopo tre sconfitte consecutive la Casertana riesce ad uscire dal tunnel andando a vincere a Cosenza, lo fa per 3-0, grazie alle reti del solito Alfageme, Galli e Carriero. Prima vittoria per Luca D'Angelo sulla panchina rossoblù, seconda complessiva dei falchetti in questo campionato. Ora i punti in classifica sono 7.

PREPARTITA - D'Angelo sorprende tutti schierando la Casertana con la difesa a 3. Dunque, rispetto alla sconfitta contro la Virtus Francavilla è panchina per Ivan Rajcic, con Lorenzini che prende il suo posto. Altro cambio è l'avvicendamento tra Galli, tornato da squalifica, e Finizio. Tra i pali si rivede Benassi. Nel Cosenza confermati tutti gli undici che hanno vinto a Reggio Calabria, tra cui i due ex: Idda e Baclet. 

PRIMO TEMPO - L’impatto con il match da parte della Casertana è buono, subito un angolo guadagnato e ottima intensità. Ma la prima occasione è per i padroni di casa che al 7’ colgono il palo esterno con l’ex Baclet. Il brivido corso dai falchetti, però, non impaurisce più di tanto gli uomini di D’Angelo che passano in vantaggio al minuto 11 grazie anche ad un pasticcio difensivo del Cosenza: Dermaku e Pinna si fanno infilare da Alfageme, l’attaccante argentino batte Perina in uscita con un tocco di giustezza e fa 1-0. La fase centrale della sfida vede la compagine calabrese che prova a manovrare, nel tentativo di reagire al gol dello svantaggio ma la Casertana difende con ordine, senza soffrire nulla. Le difficoltà del Cosenza sono palese e Piero Braglia mette mano alla panchina ed inserisce il trequartista Mungo per il regista Loviso, un cambio offensivo con i lupi che si mettono con lo stesso schema dei falchetti: 3-4-1-2. E’ Calamai al 35’ che tenta di scuotere i suoi con un tiro da molto lontano, ma la conclusione non impensierisce Benassi. Passano quattro minuti e la Casertana raddoppia: Alfageme si guadagna una punizione da posizione defilata, dopo un grande strappo in velocità, ed è Galli a prendersi carico di calciarla, il suo tiro è forte ed il sistema difensivo cosentino non è perfetto, con Baclet che liscia la sfera, la quale si insacca alle spalle di Perina. La frazione termina sul 2-0 per gli uomini di D’Angelo.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con mister Braglia che gioca subito due carte importanti, facendo subentrare Statella e l’ex Caccavallo, al posto di D’Orazio e Mendicino, con il chiaro d’intento di accrescere il potenziale offensivo. Il primo squillo, però, è della Casertana, al 2’, con Alfageme, servito in profondità da Padovan, che aveva difeso ottimamente il pallone, ma il tiro dell’attaccante argentino termina lontano dai pali di Perina. L’intensità della presenza cosentina nella metà campo della Casertana si fa più pressante e convinta ma la squadra di D’Angelo continua a difendersi con ordine, rischiando il minimo. Al 10’ gol annullato a Statella per spinta su Alfageme, sugli sviluppi di un calcio piazzato. Passa un minuto ed è Padovan in contropiede a provare il tiro da lontano ma nulla di fatto.  Al 18’ Mungo si fionda sulla seconda palla che ristagna al limite dell’aria di rigore ma il suo è un tiraccio che finisce sul fondo. Intorno al 23’, quando la Casertana è riuscita ad alleggerire un po’ il forcing dei padroni di casa, è Pinna a cercare il gran gol ma la sfera esce, non di molto. Grande occasione per il Cosenza al 31’: Caccavallo mette al centro un ottimo pallone, Tutino fa da sponda per Statella che calcia fuori da ottima posizione. La Casertana, però, chiude i giochi al 36’ con Carriero: il centrocampista dei falchetti salta Mungo e, con spazio, si esibisce in un tiro a giro che va ad infilarsi all’incrocio, il quale significa 3-0. Il tris gela il Cosenza e spegne il match. L'ultimo sussulto è un rosso diretto per Tutino, reo di aver offeso l'arbitro. Termina qui la partita, con il ritorno al successo da parte della Casertana.

COSENZA - CASERTANA 0-3 (/ - 11' Alfageme, 39' Galli, 81' Carriero)

FORMAZIONI

COSENZA - Perina, Corsi, Pinna, Idda, Mendicino (1' st. Caccavallo), Baclet, Bruccini (22' st. Tutino), Calamai, Loviso (32' pt. Mungo), D'Orazio (1' st. Statella), Dermaku. A disp.: Saracco, Palmiero,, Pasqualoni, Boniotti, Liguori, Pascali. All.: Piero Braglia. 

CASERTANA - Benassi, Ferrara (28' st. Rajcic), Lorenzini, Padovan (32' st. Tripicchio), Rainone, Carriero, Alfageme, De Rose (32' st. De Marco), Polak, Turchetta (16' st. D'Anna), Galli. A disp.: Cardelli, Finizio, Donnarumma, Forte, Marotta, Cigliano, Santoro, Colli. All.: Luca D'Angelo. 

ARBITRO - Volpi di Arezzo. ASSISTENTI - Affatato di Vebano e Rossi di Novara.

TABELLINO

MARCATORI - Alfageme, Galli, Carriero.
AMMONITI - Calamai, De Rose, Dermaku, Mungo.
ESPULSI - Tutino (rosso diretto per proteste).