Sconfitta amara al Pinto nel derby: Casertana 1 Paganese 3

01.12.2019 19:22 di Luca Petrone   Vedi letture
Sconfitta amara al Pinto nel derby: Casertana 1 Paganese 3

Sconfitta pesante ed inaspettata per i falchetti: è 3-1 per la Paganese allo stadio Pinto. Partita iniziata nel migliore dei modi con il vantaggio di Starita ma i ragazzi di Ginestra perdono totalmente il controllo dopo il pareggio dagli undici metri e si fanno rimontare. Nel finale di primo tempo due interventi duri dell’arbitro che espelle prima Ginestra e poi Santoro, condannando di fatto i rossoblu alla sconfitta.

Primo tempo:

Partita iniziata in sordina: prima occasione per gli ospiti al 10’ con Schiavino di testa da corner, ribaltamento di fronte che si sviluppa sulla sinistra con Starita che apre per Zito il quale giunto in area sterza e appoggia di nuovo per il numero sette che di piatto ha solo da spingere la sfera in rete. Improvviso 1-0 per la Casertana al minuto 11’. Cinque minuti dopo Adamo su sponda di testa di Zito prova al volo a sorprendere Baiocco ma la sua conclusione è centrale. Al 19’ occasionissima per la Paganese con Diop che si destreggia tra le maglie della difesa avversaria e riesce in qualche modo ad emergere a tu per tu con Crispino ma il suo tiro smorzato finisce a lato. Al minuto 26’ rigore generoso su contatto al limite dell’area tra Adamo e Perri ma l’arbitro Collu è inamovibile nella sua decisione: sul dischetto si presenta Diop che insacca alla sinistra del portiere. Falchetti che accusano il colpo con gli ospiti che prendono coraggio e alzano il baricentro complicando i piani di Ginestra. L’ultima occasione è azzurrostellata con Stendardo che prova a battere una punizione rasoterra da posizione invitate ma il pallone è largo. Quando mancano solo 3 minuti allo scadere azione insistita di Panariello, il pallone giunge a Guadagni che di sinistro fredda Crispino all’angolino. Paganese giustamente in vantaggio al rientro negli spogliatoi dopo 3 minuti di recupero.

Secondo tempo:

Casertana che ha una montagna da scalare dovendo anche fare a meno del proprio mister Ginestra e di Santoro, entrambi espulsi allo scadere della prima metà di gioco. Poche emozioni nella ripresa con la Paganese che gestisce un inaspettato vantaggio dal valore inestimabile al Pinto. L’inferiorità numerica penalizza i falchetti, direzione di gara severa ed episodi a sfavore dei rossoblu. Starita ha un paio di occasioni per il pareggio ma viene sistematicamente sorpreso in fuorigioco, l’occasione più ghiotta ce l’hanno di nuovo gli ospiti con Diop che guida un contropiede al 74’ e appoggia a Guadagni che calcia a botta sicura ma è bravo Crispino ad uscire e a chiudergli lo specchio. Casertana che prova a più riprese con grande forza d’animo a rendersi pericolosa ma non riesce a penetrare la difesa ben organizzata di mister Erra, almeno 2-3 proteste vibranti da parte dei padroni di casa per dei mancati calci di rigore non concessi dall’arbitro. Spazio all'ultimo secondo anche per il 3-1 di Alberti, brutto finale con tanto nervosismo in campo. La Paganese espugna Caserta portandosi a casa 3 punti, prima sconfitta casalinga stagionale per la Casertana.

CASERTANA: Crispino, Caldore, Santoro, Starita, D’Angelo, Zito (29’ Clemente; 67’ Gonzalez), Longo, Adamo (77’ Cavallini), Laaribi, Origlia (Floro Flores 45’), Silva

PAGANESE: Baiocco, Panariello, Mattia, Gaeta (75’ Bramati), Caccetta, Diop, Stendardo, Capece, Schiavino, Guadagni (75’ Alberti), Perri (90' Carotenuto). All. Erra

ARBITRO: Collu di Cagliari

MARCATORI: 11’ Starita (C); Diop 26’, Guadagni 43’, Alberti 90' (P)

TABELLINO: Ammoniti Schiavino, Panariello, Baiocco, Capece (P); Laaribi(C)

Espulsi Santoro (C) Alberti (P)