Solita brutta Casertana, pari regalato al Matera. Non è questa la strada per vincere

20.10.2018 20:20 di Pasquale Gallo  articolo letto 902 volte
Zito contro il Matera
Zito contro il Matera

Niente da fare, non arriva la seconda vittoria esterna, dopo le due sconfitte di Rieti e Bisceglie e la vittoria in extremis a Brindisi, oggi è solo un pari a Matera. Primo tempo letteralmente regalato ai padroni di casa, poi il cambio modulo e si è giocato solo nella metà campo materana.

Un pareggio che muove la classifica, ma che boccia l’atteggiamento di mister Fontana che ora deve decidere cosa fare da grande

PRIMO TEMPO – Matera che parte con tanta determinazione e tanto pressing, ma la prima conclusione è di Floro Flores al 4’ che ci prova da fuori area, palla abbondantemente a lato.

Al minuto 11 Orlando vicino al gol, ingenuo Blondett che si fa superare da un sombrero, l’ex attaccante della Casertana vede Russo leggermente fuori dai pali e con un pallonetto prova a trovare la porta, palla fuori di un soffio al secondo palo.

Ancora Floro Flores pericoloso, prima si accentra e tenta da ventri metri, palla ancora a lato alla sinistra di Farroni, poi al 19’ si inserisce da destra, prova col mancino, ma conclusione sballata.

Santoro pericoloso in area spostato sulla sinistra, tenta il cross in mezzo, salva tutto Stendardo che di testa manda in angolo.

Punizione velenosa di Stendardo al limite, palla che passa sotto la barriera con Russo che blocca in due tempi.

Matera in vantaggio al 37’, Floro Flores perde palla in avanti sulla sinistra, parte il contropiede dei locali con palla che è velocissima sulla fascia di destra, Risaliti serve Dammacco in piena area e l’attaccante insacca.

SECONDO TEMPO – Fontana dopo aver regalato un tempo al Matera inserisce Cigliano al posto di Lorenzini, rimodulando la Casertana, 4-3-1-2

Azione fotocopia del gol al 2’, palla di Orlando per Dammacco in piena area, ma questa volta la conclusione è alta sulla traversa, di salvano i rossoblù.

Casertana che insacca alla prima azione degna di nota al 5’, Floro serve Cigliano che fa partire un cross perfetto per Castaldo che col piattone mette la palla alle spalle di Farroni.

Gli uomini di Fontana dormono in difesa e ne approfitta il Matera, Corso solo mette palla da destra e solo Stendardo incorna il pallone del nuovo vantaggio.

Al 22’ arriva ancora il pari, sgroppata sulla sinistra di Zito che mette la palla giusta in mezzo, perfetta per la testa di Castaldo che realizza la prima doppietta in rossoblù.

Col cambio modulo la trazione è anteriore, e D’Angelo potrebbe addirittura portare le marcature a tre, traversone da destra di Vacca e testa dell’ex Avellino, palla a lato.

Ora è Farroni ad essere super, gran botta in area di Mancino con palla che stava insaccandosi sotto la traversa, miracolo dell’estremo che manda in angolo.

Ultima occasione sui piedi di Mancino che la spara alle stelle, a Matera è solo pari.

 

MATERA: Farroni, Corso (41’ S.t. El Hilali), Stendardo, Risaliti, Garufi (34’ s.t. Arpino), Ricci (34’ s.t. Bangu), Corado (1’ s.t Scaringella), Genovese, Sepe, Dammacco (13’ s.t. Galdean), Orlando. All. Imbimbo

CASERTANA: Russo, Zito, Vacca, Blondett, De Marco, D’Angelo, Floro Flores (21’ s.t. Padovan), Castaldo, Lorenzini (1’ s.t. Cigliano), Santoro (12’ S.t. Mancino), Pinna. All. Fontana

ARBITRO: Meleleo di Casarano – ASSISTENTI: Pacifico di Taranto e Trinchieri di Milano

RETI: 37’ Dammacco, 50’, 67’ Castaldo, 54’ Stendardo,

AMMONITI: Corso, Dammacco, Genovese (Mat) Santoro, Castaldo, Cigliano (Cas)

NOTE: Serata fresca, campo in buone condizioni. Spettatori 2000 circa con 88 da Caserta.

RECUPERO. 0’ e 4’