Un pari e tanti rimpianti per la Casertana, Juve Stabia indenne al Pinto

03.03.2019 20:20 di Luca Petrone   Vedi letture
Un pari e tanti rimpianti per la Casertana, Juve Stabia indenne al Pinto

Senza tifosi e senza reti: finisce 0-0 il derby Casertana-Juve Stabia

A reti bianche in un clima surreale, così si conclude sullo 0-0 il sentitissimo derby campano giocato nel silenzio assordante di un Pinto deserto. Non basta il supporto eroico dei tifosi che pur dall’esterno hanno fatto sentire la propria vicinanza inneggiando incessantemente i propri beniamini, i quali non sono però riusciti ad essere concreti nonostante abbiano espresso un buon calcio e abbiano forse meritato ai punti di vincere il match. Finale nervoso con ben due espulsioni pesanti in casa falchetti.

Primo tempo:

Stesso 11 dell’ultima gara per i falchetti eccezion fatta per Santoro che sostituisce Vacca squalificato. Primo squillo al minuto numero sette con De Marco che ribadisce verso la porta un pallone vagante in area ma è attento Branduani. Meglio la Casertana che si impone stabilmente nella metà campo avversaria. Al 20’ nuova occasione con Zito che prova a sfruttare una dormita di Schiavi su rilancio di Adamonis ma non ha l’angolo per battere a rete. Alla mezz’ora ci riprova la Casertana con D’Angelo, ma il suo sinistro a giro dal limite è debole e centrale. Ancora attacco a tinte rossoblu: è Luigi Castaldo al minuto 34’ a provare con un gran destro al volo da fuori ma è reattivo Branduani. Nel corso dell’unico minuto di recupero concesso dall’arbitro arriva l’ultimo squillo del primo tempo con Lorenzini che di testa spara alto su punizione battuta da Zito.

Secondo tempo:

Ripresa del gioco su ritmi leggermente più blandi di quelli della prima frazione di gara. Le occasioni si fanno attendere ben quindici minuti: grande percussione di Zito sulla sinistra che serve un ottimo pallone a Castaldo che di testa non riesce però a girare efficacemente verso la rete. Si gioca a una porta sola con i padroni di casa che insistono molto mentre le vespe si limitano a difendere un pareggio tutto sommato utile alla propria causa. La musica improvvisamente cambia al minuto 78’ quando Canotto sulla destra salta un paio di avversari in area e per poco non riesce a servire Paponi solissimo a porta vuota. Prendono fiducia gli ospiti che crescono nel finale impedendo ai falchetti di concretizzare il dominio tecnico sino a quel momento espresso. Le espulsioni di D’Angelo sopraggiunta all’88’ e di Rainone nei minuti recupero spezzano definitivamente le speranze di tre punti dei padroni di casa: è 0-0 al triplice fischio del direttore di gara.

CASERTANA: Adamonis, Rainone, Zito, De Marco, D’angelo, Castaldo, Lorenzini, Santoro (Mancino 67’), Padovan (75’ Floro Flores), Pascali, Meola

JUVE STABIA: Branduani, Schiavi (Melara 45’), Calò (Canotto 61’), Allievi (Mastalli 73’), Paponi, Troest, Elia (Vicente 61’), Germoni, Torromino (El Ouazni 80’), Carlini, Mezavilla

Tabellino:  Ammoniti Zito, Padovan, Lorenzini, Mancino(C); Schiavi (JS)

Espulsi D’Angelo, Rainone (C)

Arbitro: Amabile di Vicenza