Una strepitosa Casertana ammutolisce il Catanzaro

29.09.2019 17:00 di Luca Petrone   Vedi letture
L'esultanza dei rossoblù
L'esultanza dei rossoblù

Pinto in festa: Casertana-Catanzaro 2-1. Vittoria importantissima e per certi versi inaspettata da parte dei ragazzi di Ginestra che davanti ai propri tifosi si tolgono lo sfizio di sconfiggere la capolista. E ora la classifica si fa davvero interessante.

Primo tempo:

Le due squadre si rispettano e l’inizio di gara lo dimostra ampiamente. Al minuto 10’ Di Gennaro compie il suo primo intervento su Castaldo che stacca in area di rigore, Casertana in crescendo. Il vantaggio non si fa attendere molto: Al 17’ uscita di Crispino di testa su lancio lungo della difesa del Catanzaro, palla raccolta da Zito a centrocampo e lanciata in avanti verso Castaldo che in 1vs1 ubriaca Martinelli e col destro insacca Di Gennaro. Il Catanzaro riprende lentamente fiducia e si rende pericoloso al 33’ con Kanoutè che riceve sulla destra ma calcia sull’esterno della rete. Si riaffaccia nell’area avversaria la Casertana con Starita che intercetta un passaggio in posizione pericolosa, libera il destro ma è alto. Squillo anche per gli ospiti, Bianchimano prova ad incrociare dalla destra ed impegna per la prima volta Crispino. Allo scadere del primo tempo arriva il raddoppio dei padroni di casa: Santoro rimette la palla in mezzo dopo una mischia scaturita da un calcio di punizione, Rainone fa la sponda e trova Starita che tutto solo ha il tempo di agganciare e ribadire in rete. Doppio vantaggio all’intervallo, grandissima prova della Casertana.

Secondo tempo:

Subito pericolosi i falchetti al 2’ con Zito che scaglia un velenoso tiro-cross direttamente da calcio di punizione ma si spegne alla sinistra della rete. Catanzaro pericoloso sugli sviluppi dell’azione successiva con Nicastro che prova a mettersi in proprio ma arrivato in area non riesce a battere Crispino calciando centrale sui piedi dell’estremo difensore. I calabresi riescono ad accorciare le distanze con un guizzo di Casoli che lasciato solo nell’area piccola di testa ribadisce in rete un cross arrivato dalla fascia destra. Partita improvvisamente riaperta, Catanzaro che torna a crederci. Gara combattuta, prova a chiuderla la Casertana con Castaldo che al 25’ lanciato sulla destra da Rainone serve in area un pallone invitante per Starita me è provvidenziale l’anticipo di Celiento che salva i suoi rischiando l’autorete. Al minuto 87’ ultima occasione per i falchetti con Castaldo che colpisce al volo servito da Zivkov ma spara fuori. Qualche spavento nel finale con la Casertana che gestisce il vantaggio e si avvicina minuto per minuto ad una vittoria importantissima. Vittoria che arriva, finalmente, dopo ben 5 minuti di recupero. Casertana-Catanzaro 2-1: adesso si fa sul serio.

CASERTANA: Crispino; Rainone; Caldore; Santoro (Laaribi 80’); Starita, D’angelo, Castaldo; Zito; Longo (Adamo 83’); Paparusso (Zivkov 17’); Silva

CATANZARO: Di Gennaro; Maita; Nicoletti; Kanoute (Di Livio 77’); Signorini (Fischnaller 54’); Bianchimano (Mangni 72’); Martinelli; Risolo (Celiento 54’); Casoli; Nicastro; Quaranta

TABELLINO: Ammoniti Crispino, D’Angelo (CAS); Signorini, Celiento (CAT)

MARCATORI: Castaldo 17’, Starita 45’, 58’ Casoli

ARBITRO: De Santis di Lecce