Abbonamenti low cost, la Casertana tra le più economiche del girone

07.08.2019 19:58 di Luca Petrone   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Abbonamenti low cost, la Casertana tra le più economiche del girone

Ieri è stata lanciata attraverso il sito ufficiale della Casertana la nuovissima campagna abbonamenti per la stagione 2019/20, il cui slogan recita “Fuori gli artigli”. Da subito i tifosi sono rimasti favorevolmente colpiti dai prezzi decisamente accessibili, testimonianza di un ennesimo sforzo da parte del presidente e della società a favore della tifoseria che adesso è chiamata giustamente a rispondere con segnali di partecipazione e rinnovato sostegno.

Ma facciamo un rapido confronto con alcune delle altre piazze del nostro girone, per avere una comprensione migliore delle proporzioni degli sforzi della dirigenza: Abbonarsi per seguire i falchetti al Pinto costerà dagli €80 dei distinti ai €400 della Tribuna Vip, con sconti speciali riservati ai vecchi abbonati. In altre piazze come Catania assicurarsi un posto al Massimino costa circa 20-30 euro in più a settore, discorso diverso ad esempio a Catanzaro dove i prezzi sono decisamente meno “popolari”: €135 euro per la curva e €210 per i distinti. Prezzi minimi di €110 per la Reggina e €95 per il Potenza. E mentre il Bari già supera quota 3500 abbonati, la situazione ad Avellino è ancora da definire con precisione. Impossibile però trovare prezzi più bassi di Caserta persino a Pagani, dove un abbonamento intero per la Curva nord costa €100 e senza sconto fedeltà.

Davvero prezzi favorevoli per poter sostenere i propri colori e la propria città in un’annata che potrebbe dare il via ad una crescita futura importante e continua, grazie agli sforzi di una dirigenza che sembra davvero avere a cuore le sorti della società ed amare i propri tifosi.