Casertana ok nella prima uscita, Rainone: "Ottima impressione dai giovani"

19.07.2019 20:27 di Luca Petrone   Vedi letture
Pasquale Rainone
Pasquale Rainone

Si è conclusa con un passivo di 7 reti la sfida tra Castel Sangro e Casertana, prima uscita stagionale della Casertana 19/20. Abbiamo avuto modo di vedere tanti nuovi volti e soprattutto molti giovani in campo, i quali ci hanno deliziato con delle giocate notevoli di buon auspicio per la prossima stagione. Mister Ginestra ha provato un po’ tutti i giocatori a sua disposizione, con la gara che si è aperta subito con un gol di testa di Longo all’ottavo minuto. In rete anche Starita, Lezzi, Adamo, Cavallini, Caldore e Castaldo.

A fine gara è intervenuto ai nostri microfoni il leader e capitano di questa formazione Pasquale Rainone:

Pasquale siete qui in ritiro a Roccaraso già da qualche giorno, che impressione ti hanno fatto questi primi assaggi della nuova Casertana?

"I primi giorni si fa sempre fatica, abbiamo provato gli schemi del mister ed ovviamente siamo ancora una squadra in allestimento, il direttore Violante è stato bravo a scegliere i giovani che mi hanno tutti fatto una grandissima impressione".

Ginestra conta su di te per fare da chioccia ai nuovi ragazzi. Lui ci ha dato l’impressione sin da subito di volere una squadra vivace che sappia palleggiare, è questa la sua filosofia?

"Basta guardare il Bisceglie dell’anno scorso, che lui ha allenato, una formazione tosta che nonostante dei problemi societari ha messo in campo sempre un calcio propositivo e attivo".

Abbiamo tutti un po’ messo da parte le vicende accadute l’anno scorso, è questo anche lo spirito della squadra?

"Quello che è successo l’anno scorso non ci riguarda più, guardiamo solo a questa nuova stagione"

Sono ancora presenti in rosa giocatori quali Floro Flores, Zito e D’angelo ai quali sappiamo la società ha chiesto un sacrificio sotto l’aspetto contrattuale, quale pensi sarà il loro destino

"Per il momento stanno con noi e ci fa piacere tenerli, sono giocatori di livello e devono vedersela con la società per trovare la soluzione che ritengono migliore".