Il presidente D'Agostino: "Non permetto più speculazioni sulla Casertana"

 di Antonio Papale  articolo letto 793 volte
Giuseppe D'Agostino
© foto di Giuseppe Scialla
Giuseppe D'Agostino

Alla luce di un’indiscrezione travestita da scoop giornalistico, relativo ad un incontro tenuto  presso la sede sociale della Casertana F.C. di Corso Trieste con  il sig. Baraldi, ex atleta ed ora imprenditore, il presidente Giuseppe D’Agostino sente il bisogno di intervenire e di mettere le cose in chiaro, una volta e per tutte: “Per l’ennesima volta siamo di fronte ad un bluff ed a una strumentalizzazione vera e propria della Casertana. Una cosa assolutamente inaccettabile. Abbiamo ribadito anche nella conferenza dello scorso lunedì di essere disponibili a sederci attorno ad un tavolo con chiunque sia intenzionato a fare il bene della Casertana. Ma ancora una volta si sono avvicinati a questa società personaggi rivelatisi poco affidabili. Questa persona mi aveva chiesto di essere ricevuto, perché intenzionato a espormi un suo progetto. Tante chiacchiere, parole belle, anzi bellissime; di quelle che ho già sentito decine di volte. Ma di concreto nulla. Nessuna garanzia tangibile di un futuro migliore per la Casertana. Avevo, però, preferito dargli tempo ed aspettare la prossima settimana per capire cosa volesse realmente fare. Ebbene il giorno dopo questo incontro ritroviamo sul web una finta esclusiva e un video stucchevole in cui questa persona si fa immortalare sul balcone della nostra sede. Se voleva farsi una foto con la nostra gloriosa bandiera, l’avrei fatto salire lo stesso. E’ ora di finirla di giocare con la Casertana. Proprio atteggiamenti di questo tipo hanno portato i colori rossoblu sull’orlo del fallimento. Sin dal primo giorno mi sono ripromesso di difendere il club del mio territorio da qualsiasi strumentalizzazione. E sarà sempre così. Giù le mani dalla Casertana. Non è più tempo di giocare”.