Parla Lucarelli da Catania: "Niente alibi, voglio risposte dai miei giocatori"

23.11.2019 14:35 di Luca Petrone   Vedi letture
Parla Lucarelli da Catania: "Niente alibi, voglio risposte dai miei giocatori"

Lunga conferenza stampa per mister Lucarelli che ci presenta il suo Catania pronto per la sfida con i falchetti in un Massimino probabilmente vuoto.

Mister a prescindere dai problemi in infermeria, la partita si giocherà in un clima surreale. Come le è parso lo spogliatoio in settimana?

Noi lavoriamo sul campo, laddove non possiamo farci niente noi non ci interessiamo. Quello che rimane è il campo, lì possiamo fare il nostro. Non devono esistere alibi, bisogna rimboccarsi le maniche e fare di necessità virtù.

Da Caserta arrivano notizie sui vari moduli che possono venire impiegati, l’idea è di giocare a specchio?

Abbiamo giocatori che si possono sposare a tante situazioni tattiche. Vedremo cosa proporranno, se ci accorgeremo di non essere efficaci possiamo cambiare in corsa.

Cosa vi siete detti con Curiale?

Di insistere e sfruttare la sua prodezza per continuare a fare bene.

Le ha dato un po’ fastidio il mancato rinvio della partita di Coppa Italia con il Potenza?

Ci sarebbe piaciuto, quest’anno per noi la Coppa ha la stessa importanza del campionato. In Italia la sportività non esiste, peccato non essere stati messi nelle condizioni di fare bene.

C’è stato un confronto con la società?

Per quello che so io, la società ha lavorato per risolvere la situazione. Non si tratta di un problema economico, questo è certo.

Giocare a porte chiuse può anche essere positivo?

Non saprei, potrei essere può preciso domani dopo la partita.

Sulla Casertana?

Squadra forte, allenata bene e che ci precede di un punto, quindi da parte nostra c’è il massimo rispetto. Hanno giocatori esperti che trascinano la rosa composta maggiormente da tanti giovani interessanti. Sicuramente ci metteranno in difficoltà, vorrei che domani i miei ragazzi si regalassero una soddisfazione, una bella giornata da 3 punti. La classifica al momento non ci rende giustizia, domani voglio una risposta da parte della squadra, per loro stessi prima che per gli altri.

Due anni fa Sicula Leonzio e Casertana furono le bestie nere, quest’anno le uniche due vittorie sono arrivate con la Sicula. Si può fare bis con la Casertana?

Me lo auguro, darebbe continuità ed entusiasmo. Bestia nera o no quello che è importante è che i ragazzi scendano in campo con la testa giusta, è nelle nostre corde vincere con la Casertana. Possiamo fare la differenza con la nostra qualità, a patto che corriamo come loro.

Nutre qualche speranza per i potenziali nuovi arrivi di gennaio?

Manca decisamente troppo, siamo al 23 novembre. Aspettiamo risposte dai nostri giocatori.

Con la Leonzio la difesa ha fatto benissimo, rivedremo lo stesso giro palla con il portiere?

Per me in fase di possesso il portiere è un centrale staccato. Chiedo sempre ai miei portieri di partecipare, non vedo perché non sfruttarlo. Va utilizzato sapientemente come scarico.