Presentato il progetto per il nuovo stadio: tanto entusiasmo al Pinto

La società rossoblù ha presentato il progetto per il nuovo stadio
12.12.2019 21:48 di Antonio Papale   Vedi letture
Una veduta del nuovo stadio
Una veduta del nuovo stadio

Davanti a circa 2000 persone, la Casertana, insieme all'ingegnere Ciuffarella e al sindaco Marino, ha presentato il progetto per il nuovo stadio. Dopo l'introduzione attraverso un video sulla città e le parole arrivate da Mancosu, ha esordito il presidente D'Agostino dicendo: "Vogliamo realizzare un sogno, non è più un gioco." Poi, l'ingegner Ciuffarella: "Ho creduto in questo sogno e vogliamo realizzarlo." Infine, Marino: "Felicissimo per questo traguardo, ringrazio D'Agostino e tutti saremo al suo fianco per regalare un sogno.". Poi, attraverso un video, sono state spiegate le finalità del progetto. Poi, arriva il momento cloù con l'apertura del plastico del nuovo stadio. Ancora D'Agostino: "Ancora dobbiamo iniziare, dipende dalla burocrazia. Avremo due curve. Ora ci concentriamo sullo stadio, poi per arrivare in serie B." Poi, il sindaco Marino: "Cercheremo di fare tutto nel rispetto dei tempi e delle regole." Viene poi proiettato su video il nuovo stadio, e vengono svelati tutti i dettagli del nuovo Pinto, e D'Agostino urla: "Stiamo arrivando", "Domenica dobbiamo vincere" e "Dopo la Reggia, viene al Pinto". La risposta dei tifosi è una: c'è solo un presidente.

D'Agostino spiega poi: "Ringrazio Ciuffarella se siamo qui, bellissimo vedere questo stadio, lo vogliamo tutto rossoblù. Voglio le famiglie allo stadio. Adesso zero alibi, bisogna volare." La parola poi passa all'ingegner Ciuffarella che dice: "Lo stadio sarà dotato di tutte le moderne funzionalità. Deve essere un punto di aggregazione che deve essere usato per tutto l'anno. Ringrazio tutti per la collaborazione. Fare un impianto del genere significa valorizzare la società."

Poi l'architetto Gabrielli: "All'inizio avremo 12 mila posti, poi diventeranno 16 mila. Inizieremo a lavorare sulla curva nord con la delocalizzazione della pista di atletica e del circolo di tennis. Poi si lavorerà sugli altri settori e la copertura dell'impianto. Il deflusso avverrà in totale sicurezza. Ultimo sediolino a 7,60 metri. Il primo è a distanza minima di un metro. Gli sky box possono essere utilizzati tutto l'anno. Ci sono due piani di parcheggio dove si potrà accedere alla tribuna. Poi sono stati spiegati i funzionamenti della palestra, della foresteria per le giovanili, il ristorante situato all'ultimo piano del nuovo stadio. Lo stadio serve per autofinanziare la società. Abbiamo cercato di non intaccare nessun equilibrio."

Il sindaco Carlo Marino: "Abbiamo tanti consiglieri tifosi rossoblù, ma, al di là del ruolo, resta la Casertana. Lo stadio nuovo creerà indotto per tutta la città. Abbiamo prima pensato a tennis e atletica."

Il presidente chiude gridando Serie B.