Casertana, buon punto contro una grande squadra. Ora però ci vuole continuità

 di Antonio Papale  articolo letto 277 volte
Luis Alfageme
Luis Alfageme

Il pari conquistato ieri dalla Casertana contro il Trapani è stato frutto di una prestazione, magari non bellissima a vedersi, che però è stata incoraggiante se non altro per il cuore messo in campo dai falchetti, soprattutto in inferiorità numerica per 35 minuti per il rosso a Padovan. Ma, per la strada che porta alla salvezza, va bene così.

La gara di ieri ci ha detto che i rossoblù non hanno sofferto tantissimo la qualità del Trapani, che non ha costruito tanti grattacapi dalle parti di Forte, ben protetto dalla difesa a tre messa in campo da D'Angelo.

Peccato per l'espulsione di Padovan che ha costretto i rossoblù ad una gara di sacrificio, soprattutto se si considera che era da poco entrato Alfageme che poteva aiutare nelle soluzioni offensive, dove si è ben disimpegnato il buon Turchetta delle ultime gare, mentre De Vena non ha inciso molto.

Ora la gara di Francavilla, dove sarà importante portare a casa un risultato positivo, specie se si considera che mancheranno Padovan e D'Anna squalificati, che vanno a compensare i rientri di De Rose e probabilmente Rajcic. Comunque, una parola deve diventare mantra per i falchetti: continuità.