Casertana, con la Cavese un punto che muove la classifica. Ma adesso inizia il difficile

Il pari con la Cavese è sinonimo di un altro passettino, ma adesso il calendario non aiuta i falchetti
21.10.2019 13:45 di Antonio Papale   Vedi letture
Mattia Matese
Mattia Matese

Il pari di ieri con la Cavese consente alla Casertana di conseguire un altro passettino in avanti per raggiungere gli obiettivi pianificati ad inizio stagione, ma comunque la gara di Castellammare ci permette di analizzare alcuni argomenti con la giusta considerazione.

IL RISULTATO - Il pari di Castellammare, non bello per l'estetica, è essenziale per muovere la classifica, ed è importante farlo soprattutto fuori casa. Anche se è ora di ritornare alla vittoria.

CASERTANA MISTER X - È vero che il punto fa classifica e morale, ma cinque pareggi in 10 gare iniziano a diventare troppi, perché è pur vero che i falchetti ora sono nei playoff, ma sono appena 4 i punti di vantaggio sulla quintultima in classifica. Un paio di pareggi in meno e qualche vittoria in più e forse si parlerebbe di altro.

AHI CASTALDO - L'infortunio del bomber di Giugliano è stato una mazzata per i falchetti perché poi non si sono resi pericolosi. E il problema può essere ancora più grande se l'assenza possa prolungarsi per una o più partite, vista la sua importanza. E ora per Ginestra può diventare emergenza, perché, con Floro Flores che tornerà in forma gradualmente, potrebbero esserci i soli Cavallini e Starita. Al di là di tutto, la speranza è che il bomber rossoblù possa essere della partita già da mercoledì.

CALENDARIO DIFFICILE - Ed ora il calendario si fa difficile, perché fino a Natale i falchetti affronteranno squadre forti ed avranno anche due derby interni. Quindi, massima attenzione e cercare di ritrovare presto la vittoria già da mercoledì, anche se l'avversario si chiama Monopoli. Ma per farlo ci vuole il sostegno del Pinto, di quelli che veramente hanno a cuore le sorti del falco.