Casertana, punto importante sulla strada della continuità

 di Antonio Papale  articolo letto 339 volte
Esultanza rossoblù
Esultanza rossoblù

Il punto rimediato ieri sera a Castellammare rappresenta il quarto risultato utile per la Casertana (sesto nelle ultime sette partite) che è pur vero che è solo un piccolo passo, ma è importante per dare quella continuità di risultati che era il maggior difetto dei falchetti.

 

Analizzando però in maniera esaustiva la gara del Menti ci sono alcuni spunti degni di essere valutati con la massima attenzione. Il primo riguarda un Alfageme scatenato autore di una bella doppietta, la prima stagionale, e che lo porta in testa alla classifica marcatori.

 

Secondo aspetto da considerare riguarda l'ottima prestazione del primo tempo con una squadra propositiva e che ha tentato più volte di far male alla retroguardia stabiese, poi nel secondo tempo qualche minuto di blackout prima del meritato pareggio.

 

Terzo aspetto riguarda la difesa, disattenta sui due gol stabiesi, in particolare Polak, anticipato da Strefezza, che non è un gigante, di testa sul primo gol, e da Lisi che lo ha bruciato sul secondo. E su questi errori D'Angelo in settimana ci lavorerà sicuramente.

 

Altra situazione da considerare, i tifosi, spettacolari come sempre e che danno sempre dimostrazione di amore e attaccamento ai colori sociali.

 

Infine, il futuro con due partite importanti da giocare: Paganese mercoledì in coppa Italia importante per proseguire nella competizione tricolore che può regalare orizzonti interessanti col passare dei turni, e domenica Bisceglie da battere a tutti i costi. Da sottolineare come entrambi gli incontri si disputino al Pinto col sostegno dei tifosi, arma in più per uscire dai bassifondi.