Casertana, sorrisi su tanti fronti. E il futuro può essere luminoso

Arriva il primo sorriso stagionale e a fine gara il presidente D'Agostino ha annunciato novità interessanti per il futuro del Pinto
02.09.2019 14:02 di Antonio Papale   Vedi letture
Gigi Castaldo
Gigi Castaldo

La vittoria di ieri della Casertana contro il Rende, a parte una fase del secondo tempo dove i calabresi hanno provato a far male, è stata tutto sommato meritata e porta a snocciolare alcuni argomenti che meritano di essere presi con la dovuta considerazione.

IL PRIMO TEMPO - La prima frazione giocata dai rossoblu è stata forse una delle più belle degli ultimi anni, con apprezzabili trame di gioco e tante occasioni da rete che, se concretizzate, avrebbero chiuso i conti con abbondante anticipo.

LA DIFESA - Al di là di qualche piccolo grattacapo, la difesa rossoblu ha dimostrato una certa sicurezza, con Rainone e Silva, che ha esordito con un gol, praticamente insuperabili e che hanno aiutato Clemente nello svolgimento del proprio lavoro.

I TOP PLAYER - Che Castaldo fosse una garanzia, lo si sapeva già dallo scorso anno, ma soprattutto nel primo tempo si sono visti D'Angelo e Zito completamente diversi e che si sono spesso proposti nelle manovre d'attacco.

LO STADIO E IL FUTURO - Al termine della gara, importanti dichiarazioni quelle rilasciate dal presidente D'Agostino che ha illustrato il suo progetto per il Pinto e il suo ruolo centrale all'interno degli asset rossoblu

VIRTUS FRANCAVILLA - Per concludere, la gara di domenica a Francavilla Fontana che non sarà facile contro una squadra ferita dal ko di Catania e considerato anche il catino nel quale si giocherà, ma i falchetti devono provare a tornare a casa perlomeno con un punto per iniziare a dare continuità e non rendere vano il successo di ieri.