Casertana, una sconfitta figlia dei propri errori. E ora la classifica preoccupa

22.01.2018 14:01 di Antonio Papale   Vedi letture
Rainone colpisce il palo
Rainone colpisce il palo

La sconfitta di ieri con la Fidelis Andria, non solo è stata la sesta stagionale al Pinto diventato ormai terra di conquista, ma ha complicato terribilmente i piani salvezza della Casertana e smorzato le illusioni di chi credeva che si potesse arrivare a raggiungere qualcosa di più: niente di tutto questo. 

Ritornando alla gara di ieri, bisogna dire che i falchetti hanno disputato un sufficiente primo tempo contro una diretta concorrente e malgrado un vento molto fastidioso, poi l'errore di Cardelli, che si è ripetuto sul secondo gol, è stato una vera e propria mazzata sul morale dei rossoblù che, malgrado la buona volontà, non sono riusciti a raddrizzare il match.

E ora la sosta dove si parlerà di mercato, prima di buttarsi a capofitto su un nuovo spareggio, quello con l'Akragas da vincere a tutti i costi per evitare di complicare ancora di più una classifica deficitaria e per vendicare le ultime tre sconfitte rimediate coi siciliani.