Casertana, vittoria di un gruppo dalle mille risorse. Ora il Teramo per chiudere questo ciclo di gare

I falchetti emozionano il loro pubblico con una prova di sacrificio
24.10.2019 13:42 di Antonio Papale   Vedi letture
L'esultanza dei rossoblù
L'esultanza dei rossoblù

La vittoria arrivata ieri sera col Monopoli è stata la vittoria di un gruppo che non ha mollato mai, nemmeno quando si è ritrovato a combattere con l'emergenza dettata dagli infortuni. È giusto però sottolineare alcuni punti e analizzarli con attenzione.

LA VITTORIA DEL GRUPPO - Che il gruppo a disposizione di Ginestra fosse unito, lo si sapeva già, ma ieri se n'è avuta la dimostrazione lampante perché ha reagito in maniera perfetta alle assenze dei big con una prova fatta di orgoglio e sostanza, lasciando a casa lo spettacolo.

PINTO INDECENTE PARTE SECONDA - Inutile guardarsi attorno: il terreno di gioco del Pinto è brutto a vedersi e penalizza chi vuole giocare palla a terra. Serve un intervento quanto prima su quello che prima era uno dei migliori terreni italiani.

ZITO SUPERSTAR - Al di là del gol realizzato con l'amichevole collaborazione di Antonino, l'ex Salernitana è stato una guida per tutti i suoi compagni, dando i giusti consigli dall'alto della sua esperienza.

INFORTUNI - In questo periodo, se ne stanno concentrando in maniera quasi sistematica. La speranza è di recuperare almeno qualche elemento per Teramo.

TERAMO OCCASIONE DI CONTINUITÀ - In Abruzzo, i falchetti sono attesi da un match difficile, contro una squadra in netta ripresa e che a casa sua concede poco, ragion per cui bisogna sfoderare un'altra super prestazione per portare a casa i tre punti e conseguire il primo successo esterno stagionale.