La Casertana si ritrova e si scrolla di dosso la paura, ora inizia un nuovo campionato. Marotta fondamentale

 di Antonio Papale  articolo letto 395 volte
Alfageme grande protagonista
Alfageme grande protagonista

La Casertana si ritrova e si scrolla di dosso la paura, ora inizia un nuovo campionato. Marotta fondamentale Questo deve essere l’inizio. La vittoria sulla Paganese non può che rappresentare la svolta della stagione, la luce in fondo ad un tunnel, la chiusura di un libro tanto brutto quanto, purtroppo, lungo. Un 3-0, quello di ieri sera al ‘Pinto’, che ha messo in luce quelle qualità che questa rosa non era mai riuscita ad esprimere completamente, per sfortuna e per proprie responsabilità. La squadra, però, da qualche settimana pare aver trovato la via giusta, quella quadratura che dovrà dare il giusto seguito al campionato dei falchetti, i quali devono uscire al più presto dalle zone basse della classifica. Degna di nota la prestazione di tutti, o quasi. La difesa s’è dimostrata coriacea, ben organizzata e capace di lanci di qualità alla ricerca dell’uomo alle spalle della difesa. In mediana De Marco corre tanto, De Rose quando s’accende è imprendibile. Avanti la qualità di Marotta è indispensabile. Ma a riempire l’animo di tutti è stato senz’altro il coro finale dei distinti, dove si ricordava alla Casertana, più che ai giocatori, che non sarebbe mai rimasta sola. Vittoria o sconfitta, perché il tifo va oltre. Certo, però, che una settimana di tranquillità è ciò che ci voleva, per aprirne un altro di libro. E scriverne di belle. Anche perché ora viene il difficile: dare continuità. Paradossalmente, inizia un nuovo campionato.