Clamoroso al Menti: Juve Stabia 1 Casertana 1

09.05.2021 19:25 di Luca Petrone   Vedi letture
Clamoroso al Menti: Juve Stabia 1 Casertana 1

Rabbia e delusione nel derby campano: Juve Stabia 1 Casertana 1. Partita bloccata nel primo tempo che si accende nel secondo, il primo acuto è il gol dell’ex di Castaldo che sembra un copione scritto apposta per lanciare i falchetti verso la prossima gara di questi playoff 2021. Dopo pochi minuti però la sceneggiatura cambia, con un rigore molto contestato assegnato alla Juve Stabia trasformato dal solito Marotta. Tanta frustrazione nel finale per una vittoria sfumata davvero per poco.

Primo tempo:

Inizia questo derby di playoff nel pomeriggio del Menti: a causare il primo brivido per i tifosi rossoblu il mancino di Berardocco che riceve dal limite sugli sviluppi di un calcio di punizione e lascia partire una conclusione rasoterra, si distende bene Avella. Falchetti in difficoltà in avvio che subiscono il possesso palla prolungato degli avversari, a scuotere i suoi ci prova Pacilli al 14’ che si accentra e prova il suo consueto sinistro da fuori, la palla finisce alta. Al 33’ tornano a farsi vedere i padroni di casa con Marotta che riceve lo scarico dalla destra proveniente dal compagno Fantacci e di prima prova a ribadire in rete, il suo tiro è debole e Avella può bloccare. Lo stesso Marotta pochi minuti dopo ha una chance clamorosa per il raddoppio, imbeccato da un compagno si ritrova a tu per tu con Avella che con un ottimo riflesso ancora una volta si era fatto trovare pronto, ma c’era fuorigioco. Finisce 0-0 il primo tempo, squadre che si studiano molto ed hanno comprensibilmente paura di commettere errori fatali.

Secondo tempo:

Seconda metà di gioco che appare da subito più accesa: al 53’ Vallocchia bate col suo mancino una punizione magistrale che dà per molti secondi l’illusione del gol ai tifosi di casa, avendo la palla arrestato la sua corsa sull’esterno della rete. Pochi minuti più tardi al 56’ l’arbitro fischia calcio di rigore per una trattenuta in area da parte di Mulè ai danni di Cuppone, ma il guardalinee interrompe tutto ravvisando fuorigioco. Clamorosa beffa per i rossoblu, che all’ora di gioco rischiano grosso quando Fantacci decide di scaricare un bolide dal suo sinistro, il pallone sfiora l’incrocio dei pali difesi da Avella. Al 71’ Varesanovic prende spunto da Fantacci e lascia partire un siluro col sinistro, Farroni osserva immobile la sfera finire di poco alta sulla traversa. Proprio quando la gara sembrava destinata a finire i 90’ sullo 0-0, un guizzo improvviso porta in vantaggio la Casertana al 77’: il neo entrato Rosso sfonda sulla sinistra e mette un cross morbido sul secondo palo sul quale si fa trovare l’ex Castaldo (a sua volta neo entrato) che col destro al volo in diagonale batte Farroni. Le vespe non ci stanno e iniziano immediatamente a pungere con Borrelli che tutto solo in area stoppa un suggerimento di Berardocco ma si divora la rete del pareggio. E’ ancora Borrelli il motore della reazione Stabiese, all’84’ sfonda sulla destra e calcia verso Avella, ancora una volta prodigioso l’estremo difensore rossoblu che devia la palla sul palo, sul rimbalzo un contrasto dubbio in area di rigore decreta per l’arbitro Tremolada un penalty per i padroni di casa. Dagli undici metri si presenta il solito Marotta che calcia benissimo e ancora una volta punisce la Casertana. Dopo diverse espulsioni nello staff casertano e cinque minuti di recupero a dir poco tumultuosi, finisce la gara: Juve Stabia 1 Casertana 1, sono le vespe ad andare ai playoff.

JUVE STABIA (3-4-2-1): Farroni; Mulè, Troest, Caldore (Cernigoi 84’); Scaccabarozzi, Berardocco (Bovo 90'), Vallocchia, Rizzo; Fantacci (Borrelli 69’), Orlando(Elizalde 90'); Marotta. All. Padalino.

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Izzillo (Rosso 55’), Bordin (Santoro 83’), Icardi; Pacilli (Castaldo 62’), Cuppone, Turchetta (Varesanovic 55’). All. Guidi

MARCATORI: Castaldo 77’ (C); Marotta (JS)

AMMONITI: Hadziosmanovic, Izzillo, Del Grosso, Icardi, Buschiazzo (C); Troest, Berardocco. (JS)

ARBITRO: Tremolada di Monza